Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:59 METEO:FIRENZE14°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 30 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Fiume di fango sfiora le case: a Formia frana la montagna dopo il nubifragio

Attualità domenica 17 luglio 2022 ore 19:00

Un altro caso in Toscana di vaiolo delle scimmie

L'ospedale San Luca di Lucca
L'ospedale San Luca di Lucca

Il paziente ha 40 anni e venerdì scorso si è rivolto al pronto soccorso per alcune macchie e altre lesioni che gli erano comparse sulla pelle



LUCCA — Si trova in isolamento presso la sua abitazione di Lucca un uomo di 40 anni a cui è stato diagnosticato il vaiolo delle scimmie.

L'uomo si è presentato al pronto soccorso dell'ospedale San Luca venerdì scorso per alcune lesioni cutanee (macchie e vescicole) che gli erano comparse. I sanitari hanno avviato gli accertamenti e ieri sera il laboratorio dell'ospedale di Cisanello ha confermato che il quarantenne è affetto da vaiolo delle scimmie. Il paziente è stato quindi dimesso e aspetterà a casa, sotto il controllo dei medici, la guarigione: solitamente questa malattia non è maligna e ha un'evoluzione positiva nel giro di 2-3 settimane.

In Toscana altri casi della stessa patologia sono stati riscontrati nelle scorse settimane a Siena e ad Arezzo ma l'allarme è scattato da tempo in altri Paesi europei e del mondo.

I sintomi iniziali del vaiolo delle scimmie sono febbre alta, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, stanchezza e ingrossamento dei linfonodi a cui si uniscono lesioni cutanee e vescicole. La trasmissione tra esseri umani avviene attraverso il contatto stretto con fluidi e materiale infetto proveniente dalle lesioni cutanee di una persona infetta, oppure, in caso di una conversazione prolungata faccia a faccia, attraverso i droplets, le goccioline di saliva che vengono emesse parlando.

Così come avviene con il Covid-19, è necessario prestate attenzione anche agli oggetti contaminati, ad esempio indumenti, lenzuola o asciugamani utilizzati dalla persone che ha contratto l'infezione, oltre che a eventuali colpi di tosse e starnuti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'allerta meteo è scattata nel tardo pomeriggio e andrà avanti fino alle 7 di domani, venerdì. Ecco quali sono le zone della regione più a rischio
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità