Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:00 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 04 marzo 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Il robot umanoide cinese (concorrente di Tesla) batte il record di velocità

Attualità domenica 17 luglio 2022 ore 19:00

Un altro caso in Toscana di vaiolo delle scimmie

L'ospedale San Luca di Lucca
L'ospedale San Luca di Lucca

Il paziente ha 40 anni e venerdì scorso si è rivolto al pronto soccorso per alcune macchie e altre lesioni che gli erano comparse sulla pelle



LUCCA — Si trova in isolamento presso la sua abitazione di Lucca un uomo di 40 anni a cui è stato diagnosticato il vaiolo delle scimmie.

L'uomo si è presentato al pronto soccorso dell'ospedale San Luca venerdì scorso per alcune lesioni cutanee (macchie e vescicole) che gli erano comparse. I sanitari hanno avviato gli accertamenti e ieri sera il laboratorio dell'ospedale di Cisanello ha confermato che il quarantenne è affetto da vaiolo delle scimmie. Il paziente è stato quindi dimesso e aspetterà a casa, sotto il controllo dei medici, la guarigione: solitamente questa malattia non è maligna e ha un'evoluzione positiva nel giro di 2-3 settimane.

In Toscana altri casi della stessa patologia sono stati riscontrati nelle scorse settimane a Siena e ad Arezzo ma l'allarme è scattato da tempo in altri Paesi europei e del mondo.

I sintomi iniziali del vaiolo delle scimmie sono febbre alta, mal di testa, dolori muscolari, mal di schiena, stanchezza e ingrossamento dei linfonodi a cui si uniscono lesioni cutanee e vescicole. La trasmissione tra esseri umani avviene attraverso il contatto stretto con fluidi e materiale infetto proveniente dalle lesioni cutanee di una persona infetta, oppure, in caso di una conversazione prolungata faccia a faccia, attraverso i droplets, le goccioline di saliva che vengono emesse parlando.

Così come avviene con il Covid-19, è necessario prestate attenzione anche agli oggetti contaminati, ad esempio indumenti, lenzuola o asciugamani utilizzati dalla persone che ha contratto l'infezione, oltre che a eventuali colpi di tosse e starnuti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno