Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:25 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 07 dicembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Checco Zalone imita Riccardo Muti, che è in sala a sorpresa: «Maestro, mi lasci lavorare, tengo famiglia»

Attualità venerdì 23 giugno 2017 ore 15:36

E' morto Andrea, il figlio di Gino Bartali

Andrea art

E' grazie alle sue ricerche storiche che venne alla luce la straordinaria attività del campione di ciclismo per salvare la vita a centinaia di ebrei



MACERATA — E' morto all'ospedale di Macerata Andrea Bartali, 75 anni, figlio del grande campione di ciclismo Gino Bartali.

E' grazie ad Andrea e alle sue ricerche che fu possibile ricostruire la straordinaria attività svolta da Gino Bartali negli anni Quaranta del secolo scorso per salvare dalla deportazione e dalla morte centinaia di ebrei.

Gino Bartali riforniva di documenti falsi gli ebrei fiorentini per far sì che sfuggissero ai rastrellamenti. I documenti venivano stampati in una tipografia di Assisi. Lui si recava fino alla città umbra in bicicletta fingendo di allenarsi, poi nascondeva i documenti nella canna della bici e tornava a Firenze. Lungo il percorso, nessuno osava fermarlo, neppure i nazisti: non si poteva distogliere il campionissimo dai suoi allenamenti. E ogni volta il suo obiettivo era raggiunto.

Andrea lavorò per tre anni per mettere insieme la documentazione e le testimonianze sul coraggio del padre e li raccolse in un libro intitolato Gino Bartali, mio papà

Nel settembre 2013, proprio sulla base di quel libro, Gino Bartali venne proclamato Giusto fra le Nazioni e da allora il suo nome figura nel Memoriale di Gerusalemme.

Il grande Bartali è morto il 5 Maggio 2000.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno