Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE15°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 21 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Roma, Giornata Mondiale delle Api: da piazza del Popolo a Villa Pamphilj arrivano gli «spacciatori» di semi di fiori

Attualità venerdì 16 ottobre 2015 ore 10:29

Mollata ad un passo dall'altare ora sarà risarcita

Ad una settiamana dal sì il futuro sposo le aveva detto di avere un'altra relazione dopo 11 di fidanzamento. Era il 1999 e adesso arriva la sentenza



FIRENZE — Ha aspettato sedici anni ma la Corte di Cassazione le ha dato ragione: adesso Lorenzo, classe 1970, deve risarcire la ex, Patrizia, di 16.500 euro.

Tutto successe nel 1999 quando la malcapitata, all'epoca quasi trentenne, si era comperata l'abito bianco e si era accollata un mucchio di spese, tra le quali mobili e lavori in casa, in vista della loro vita coniugale.

Ad avviso dei magistrati chi fugge dal matrimonio fuori tempo massimo, ossia dopo le pubblicazioni, e senza motivo valido, deve rimborsare le spese sostenute dal partner in vista del sì. Il promesso sposo ha cercato di non pagare i 16.500 euro di risarcimento ai quali era stato condannato dalla Corte di Appello di Firenze nel  2011.

I magistrati di secondo grado avevano stabilito che Lorenzo doveva ridarle tutti i soldi che lei aveva speso. Il verdetto è stato confermato dalla Suprema Corte che ha ritenuto "congrua e scevra da vizi logico giuridici" la sentenza di appello che "ha esaminato compiutamente tutte le testimonianze ritenendole non sufficienti a provare la sussistenza di un giustificato motivo di Lorenzo al non ottemperamento della promessa di matrimonio". 

Lorenzo è stato condannato anche a pagare 5.200 euro per le spese del giudizio di Cassazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, accusata di omicidio volontario, lavorava a bordo. L'allarme è stato lanciato dai colleghi che hanno trovato il bambino senza vita
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca