Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:50 METEO:FIRENZE24°38°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 18 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
La music session improvvisata: Bocelli suona il flauto traverso con Will Smith e Ed Sheeran
La music session improvvisata: Bocelli suona il flauto traverso con Will Smith e Ed Sheeran

Attualità giovedì 06 aprile 2023 ore 14:30

La geotermia a servizio della filiera del cippato

L'impianto entrato in funzione
L'impianto entrato in funzione

Non solo energia e calore: il vapore scopre una nuova vocazione rendendo sostenibile la produzione di biomassa. In Toscana prodotti 5.913 GWh l’anno



MONTEROTONDO MARITTIMO — La geotermia scopre una nuova vocazione: rendere sostenibile la produzione di cippato con un impianto di essiccazione innovativo installato in Toscana, di preciso a Monterotondo Marittimo. Non solo dunque energia elettrica, riscaldamento, acqua calda: dal cuire caldo di Toscana il viaggio del vapore attraversa nuove frontiere e raggiunge nuove mete.

L'impianto di essiccazione del cippato a energia geotermica è entrato ufficialmente in funzione nel caseificio Podere Paterno, dove già tutta la produzione di formaggio riceve calore dalla fonte geotermica.

Il cippato viene ricavato soltanto da resti e ramaglie vergine del bosco non funzionale ad altri usi del legname, e la geotermia contribuisce all’intero percorso per la sua essiccazione. L’acqua calda a circa 85 gradi, prelevata dal termodotto di Enel Green Power che gestisce la fonte, viene inviata all’essiccatore all’interno del quale uno scambiatore acqua-aria trasferisce il calore all’aria utilizzata per essiccare la biomassa che transita nel macchinario. 

Successivamente, l’acqua in uscita dallo scambiatore a una temperatura di circa 60 gradi viene restituita al termodotto per poi essere reiniettata nel sottosuolo e contribuire alla coltivazione sostenibile della geotermia, chiudendo così un ciclo di circolarità e rinnovabilità della risorsa.

L’impianto, gestito dal Consorzio Best Local Energy, produrrà circa 200 quintali di cippato al giorno da distribuire in una filiera a corto raggio, arrivando comunque anche in aree in cui la geotermia non è presente e diffondendo quindi capillarmente i benefici dei cosiddetti altri usi della risorsa geotermica.

E proprio oggi a proposito di energia geotermica il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani ha ricordato come in Toscana si producano 5.913 GWh l’anno con questa fonte di energia: "Corrispondono al consumo di più di 2 milioni di famiglie, oltre a fornire calore per 10mila utenze nei territori della geotermia tra Pisa, Siena e Grosseto", ha scritto il governatore sul suo canale Telegram.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno