Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:09 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 14 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
M5s, Conte: «Cambierà il linguaggio, per me onorevoli non è una parola diffamatoria»

Attualità sabato 24 agosto 2019 ore 17:20

Addio a Luigi Radicati, fu direttore della Normale

Il fisico Luigi Arialdo Radicati di Brozolo è morto all'età di 99 anni. Il cordoglio della Scuola Normale Superiore. I funerali si terranno a Pisa



PISA — E' morto all'età di 99 anni il fisico Luigi Arialdo Radicati di Brozolo, uno dei più importanti teorici della fisica italiani. Luigi Radicati tra il 1987 e il 1991 è stato Direttore della Scuola Normale

"Radicati  - spiega la Normale - ha insegnato fisica teorica a Pisa dal 1955. Dal 1962 Radicati è stato professore in Normale, dove ha anche ricoperto l’incarico di vicedirettore. Nei lunghi anni di insegnamento a Pisa e alla Normale, Radicati ha formato intere generazioni di fisici, e ha impresso un segno indelebile alla sua disciplina, in Italia e non solo"

"Il Direttore e tutta la comunità della Normale si stringono alla famiglia del professor Radicati, nel ricordo di una figura decisiva per la Scuola e per i suoi allievi", conclude la nota della Normale.

L'Università di Pisa ricorda che "Radicati avrebbe compiuto 100 anni il prossimo 12 ottobre, giorno in cui era previsto un convegno in suo onore alla Normale". 

Socio dell'Accademia Nazionale dei Lincei, lo scienziato "ha dato importanti contributi su diverse e fondamentali questioni della fisica teorica, occupandosi essenzialmente di elettrodinamica, fisica dei nuclei, teoria dei campi e fisica delle particelle subnucleari: nel 1966 gli è stato conferito il premio Feltrinelli per la Fisica e nel 2004 è stato nominato Cavaliere di Gran Croce della Repubblica Italiana".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il recupero dell'uomo ferito è stato difficilissimo perché è caduto in una zona difficile da raggiungere e dove non c'era segnale telefonico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità