Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE23°38°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti
Trump e quel «Combattete!»: il momento che cambia la campagna elettorale per tutti

Attualità giovedì 27 marzo 2014 ore 14:11

Mps chiede 30 milioni di euro di danni a Codacons

L'atto di citazione motivato ''dagli attacchi gravissimi e irresponsabili di Codacons'' che avrebbero leso ''l'immagine e la reputazione di Mps''



SIENA — La banca senese ha chiesto almeno 25 milioni di euro di danni patrimoniali e 5 milioni di euro per quelli non patrimoniali.
Nell'atto di citazione, oltre 100 pagine, vengono riportati gli interventi di alcuni rappresentanti del Codacons nelle assemblee del Monte dei Paschi e i comunicati diffusi dall'associazione dei consumatori, evidenziando in particolare alcune dichiarazioni del presidente del Codacons Carlo Rienzi e dell'ingegner Giuseppe Bisona all'assemblea del 28 dicembre 2013.
''Dopo un anno di continui attacchi e accuse strumentali - si legge nell'atto - Bivona ha sostenuto che gli aiuti di Stato ricevuti dalla banca sarebbero stati attuati in modo abusivo, cercando di far credere ai soci e al mercato che l'operazione di aumento di capitale da tre miliardi varata da Mps con il placet della Commissone europea costituisca in effetti un modo per lo piu' surrettizio per riparare a detti abusi''.
Secondo i legali di Mps si tratta di un attacco che ha ''finalità eccetriche e contrarie agli scopi istituzionali dell'associazione, volto a minare alla radice uno snodo vitale con cui l'attuale gestione sta cercando di risollevare le sorti della terza banca d'Italia''.
Dal canto suo i rappresentanti di Codacons hanno definito  la decisione della banca senese e ''abnorme, l'ennesimo atto di intimidazione contro chi difende i consumatori e gli azionisti''. ''Un atto simile - ha ricordato Codacons in una nota - era stato preso anche da Tod's che ha chiesto 36 milioni di euro''. ''Un abuso del diritto - ha aggiunto Codacons - e un chiaro tentativo di chiudere la bocca a chi, per il suo ruolo, ha il dovere di informare i cittadini e il mercato sugli abusi delle banche''.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno