comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:15 METEO:FIRENZE11°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 24 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Moratti furiosa: «Errore del governo, danno enorme per la Lombardia»

Attualità mercoledì 13 maggio 2020 ore 23:00

Il governo approva il Decreto Rilancio

Giuseppe Conte

Via libera al decreto che stanzia 55 miliardi di euro. 25 miliardi per i lavoratori, 15 per le aziende, tagliati 4 miliardi tasse



ROMA — Nel tardo pomeriggio il governo ha dato il via libera al nuovo, attesissimo decreto che stanzia 55 miliardi di euro per il ristoro e il rilancio dell'economia italiana nella fase 2 dell'emergenza coronavirus.

In attesa di esporvi compiutamente i contenuti del decreto, questi i provvedimenti citati dal premier Conte e dai ministri Bellanova, Gualtieri, Patuanelli e Speranza nel corso di una conferenza stampa convocata subito dopo l'approvazione del provvedimento.

LAVORATORI E IMPRESE

- Per i lavoratori sono stati stanziati 25,6 miliardi di euro, per rafforzare le misure di cassa integrazione e confermare i bonus da 600 euro per gli autonomi e i professionisti. Chi ha inoltrato la richiesta del bonus per il mese di Marzo, riceverà il bonus successivo in automatico, nei prossimi giorni. Il governo si è riservato di erogare successivamente un altro ristoro fino a 1000 euro. Le cig saranno erogate con procedure semplificate e più veloci grazie a un accordo raggiunto oggi con le Regioni.

- Per le imprese le risorse stanziate ammontano a quasi 16 miliardi che verranno erogati in varie forme, con "indennizzi a fondo perduto per le imprese più piccole - ha detto Conte - incentivi e agevolazioni per le imprese piccole e medie e forme di ricapitalizzazione e sostegno per le imprese più grandi".

- Sei miliardi sono destinati agli indennizzi a fondo perduto delle imprese con un fatturato fino a 5 milioni di euro che hanno registrato un calo di fatturato di almeno il 33%. Gli indennizzi varieranno da duemila a 40mila euro.

- Un miliardo e 150 milioni di euro è riservato al sostegno delle filiere agricole e agroalimentari con interventi finalizzati ai settori maggiormente in sofferenza come il florovivaismo, gli agriturismi, la filiera del vino. 

- Stop ai licenziamenti per altri tre mesi.

- Via libera alla regolarizzazione dei lavoratori stranieri finora impiegati a nero nel settore agricolo attraverso il rilascio di un permesso di lavoro temporaneo di sei mesi.

- Saranno tagliati 4 miliardi di tasse per tutte le imprese fino a 250 milioni di fatturato, con stop alla rata Irap di giugno. Abbonata la prima rata dell'Imu per alberghi e stabilimenti balneari.

- Rinviati a settembre "tutti gli adempimenti, le ritenute Iva, i contributi previdenziali, Inail, accertamenti, cartelle esattoriali" ha detto il premier Conte.

- I ristoratori non dovranno pagare la Tosap per l'occupazione del suolo pubblico, particolarmente necessario per rispettare le distanze di sicurezza anti-contagio. Previsti sconti fiscali per ristoranti e teatri e contributi per recuperare il 60 per cento degli affitti versati in questi tre mesi.

- Due miliardi sono stati destinati alle imprese turistico-ricettive per le spese che dovranno sostenere per al'adeguamento delle strutture alle nuove prescrizioni di sicurezza. Istituito un fondo strategico per il turismo con 150 milioni di dotazione per eventi e iniziative e un fondo per la promozione del turismo in Italia da 20 milioni. Sempre per quanto riguarda il turismo, il premier Conte ha precisato che l'Italia non accetterà accordi bilaterali all'interno dell'Unione Europea per aprire corridoi turistici privilegiati in alcuni Paesi. "Sarebbe la  distruzione di quel che rimane del mercato turistico" ha detto il premier Conte.

- Seicento milioni di euro sono stati destinati all'abbattimento dei costi delle bollette nei mesi di lockdown per portarle in linea con quanto effettivamente consumato. "Alcune imprese sono rimaste chiuse, hanno consumato zero e non possiamo permettere che arrivino le bollette con dei costi fissi per quelle bollette che sono rimaste chiuse" ha detto il ministro Patuanelli.

- Per gli iscritti al Fondo lavoratori dello spettacolo che abbiano versato almeno sette giorni di contributi nel 2019 arriverà l'indennità di 600 anche per i mesi di Aprile e Maggio. Istituito un fondo per la cultura con una dotazione di 50 milioni di euro per il 2020 finalizzato a interventi per la conservazione, valorizzazione e digitalizzazione del patrimonio culturale.

- I fornitori delle pubbliche amministrazioni che vantano crediti saranno pagati "sbloccando - ha detto Conte - miliardi di euro".

FAMIGLIE

 - Una dotazione specifica di 250 milioni di euro è destinata a un nuovo fondo riservato agli indigenti.

- Introdotto un reddito di emergenza per due mesi riservato alle famiglie con Isee fino a 15mila euro. Saranno erogate cifre variabili da 400 a 800 euro.

- Rinnovato il bonus baby sitter, per chi non l'ha utilizzato finora raddoppia da 600 a 1.200 euro. Lo stesso bonus può essere utilizzato per pagare centri estivi e centri per l'infanzia durante l'estate. Rinnovati anche i congedi parentali fino a 30 giorni nel settore privato

- Previsto un bonus vacanze da spendere nel 2020 fino a 500 euro da spendere in alberghi e strutture ricettive e fruibile dalle famiglie con un reddito Isee inferiore a 40mila euro.

- Incrementato con 90 milioni di euro il fondo per le non autosufficienze e le disabilità, destinando specificatamente 20 milioni ai progetti per la vita indipendente. Altri 20 milioni sono destinati al sostegno delle persone con disabilità grave e prive di sostegno familiare per l'anno 2020. Viene istituito un nuovo fondo per le strutture semiresidenziali destinate alle persone con disabilità prevedendo per il 2020 uno stanziamento di 40 milioni.

- Introdotto un superbonus per le ristrutturazioni edilizie delle abitazioni all'insegna del risparmio energetico.

SCUOLA

Stanziati un miliardo e 450 milioni in due anni per la scuola, per programmare e preparare un rientro in sicurezza a settembre, per la digitalizzazione, per consentire lo svolgimento degli esami di maturità in sicurezza. Prevista anche la stabilizzazione di altri 16mila insegnanti.

SANITA', UNIVERSITA' E RICERCA

- Per la sanità pubblica sono previsti investimenti per 3 miliardi e 250 milioni. Di questi, 240 milioni saranno utilizzati per nuove assunzioni nel servizio sanitario pubblico e 190 milioni per gli incentivi ai medici"

- Previsto uno stanziamento di 1,4 miliardi per l'università e la ricerca di cui 300 milioni per il diritto allo studio, 600 milioni per la ricerca, 500 milioni per l'università. saranno assunti 4000 nuovi ricercatori.

ll nuovo decreto non contiene disposizioni sugli spostamenti delle persone fra le regioni, le seconde case e le autocertificazioni che saranno inserite in un altro decreto legge. Il premier Conte ha comunque precisato che al momento "è congelata" la possibilità di uscire dal territorio regionale di residenza per ragioni diverse da quelle di lavoro o di necessità a partire dal 18 Maggio.

Notizia in aggiornamento



Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità