Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:FIRENZE12°20°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 15 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Draghi: «Senza figli l'Italia è destinata a scomparire, aiutare le coppie prioritario»

Attualità lunedì 22 giugno 2020 ore 19:20

Bonus da 1000 euro di Maggio, on line le domande

Il servizio è stato attivato sul sito dell'Inps e riguarda liberi professionisti, collaboratori coordinati e continuativi e lavoratori stagionali



FIRENZE — Da pochi giorni è stato attivato sul sito dell'Inps il servizio on line per presentare le domande per il bonus da 1.000 euro previsto dal decreto Rilancio del governo per supportare i lavoratori in condizioni di difficoltà economica causata dall'emergenza Covid-19.

Il beneficio economico, erogato dall'INPS, non concorre alla formazione di reddito ed è riconosciuto a:

- liberi professionisti con partita IVA, compresi partecipanti a studi associati/società semplice, iscritti alla Gestione Separata e non iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie, non siano titolari di un trattamento pensionistico diretto ad eccezione dell’assegno ordinario di invalidità. Per ottenere il bonus di Maggio, oltre alla partita IVA attiva alla data del 19 maggio 2020, occorre dimostrare di aver subìto una perdita di reddito del 33% nel secondo bimestre 2020 rispetto al secondo bimestre 2019. Per la domanda all’Inps è sufficiente allegare un’autocertificazione. In fase di istruttoria coinvolgerà l'Agenzia delle Entrate per i controlli.

- collaboratori coordinati e continuativi, categoria di lavoratori che devono presentare una nuova domanda se hanno già ricevuto il bonus relativi ai mesi di Marzo e Aprile;

- lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali: anche in questo caso non è necessaria una nuova domanda se si è già fruito del bonus per Marzo e Aprile.

- operai agricoli a tempo determinato;

- lavoratori dello spettacolo;

- lavoratori stagionali dei settori diversi da quelli del turismo;

- lavoratori intermittenti;

- lavoratori autonomi occasionali;

- lavoratori incaricati di vendita a domicilio.

Le indennità non concorrono alla formazione di reddito ai fini fiscali. Per il periodo di fruizione dell’indennità non spettano la contribuzione figurativa e l’assegno per il nucleo namiliare.

Le indennità non sono cumulabili tra loro; con il Reddito di Emergenza; con l’indennità per i domestici; con l’indennità per gli sportivi.

Le indennità sono cumulabili con: assegno ordinario di invalidità; indennità di disoccupazione NASpI (a parte stagionali turismo nei mesi di aprile e maggio); indennità di disoccupazione per i lavoratori collaboratori coordinati e continuativi, anche a progetto (DIS-COLL); indennità di disoccupazione agricola; borse lavoro, premi e lavoro occasionale non superiore a 5.000 euro (nel caso di professionisti, collaboratori, autonomi, stagionali turismo e spettacolo).

Le indennità non sono cumulabili con il Reddito di Cittadinanza ma ne possono produrre un incremento fino all’importo della misura (ad esempio con un reddito di cittadinanza di 500 euro e i requisiti per l’accesso a una indennità Covid-19 di 1.000 euro, il reddito di cittadinanza è incrementato di ulteriori 500 euro).

Qui sotto il link per accedere al sito dell'Inps:

https://www.inps.it/nuovoportaleinps/default.aspx?itemdir=53854

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La data di inizio prevista è il 17 Maggio. Anche la Toscana reclama le dosi di AstraZeneca non utilizzate da altre regioni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca