Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:15 METEO:FIRENZE23°37°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 24 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Aereo si schianta subito dopo il decollo a Kathmandu: in un video il momento in cui precipita
Aereo si schianta subito dopo il decollo a Kathmandu: in un video il momento in cui precipita

Cronaca lunedì 16 gennaio 2023 ore 18:50

Arrestato Matteo Messina Denaro

via dei georgofili
Via dei Georgofili a Firenze dopo l'attentato

Il boss condannato anche per la strage di via dei Georgofili a Firenze era latitante da trent'anni. E' stato catturato con un blitz in Sicilia



PALERMO — Il boss mafioso superlatitante Matteo Messina Denaro è stato arrestato a Palermo con un blitz dei carabinieri del Ros all'interno di una clinica privata. Era ricercato dal 1993 e il suo nome figurava in cima alla lista dei criminali più pericolosi stilata dal ministero dell'interno.

Fra i delitti per i quali è stato condannato, anche gli attentati di mafia compiuti nella stagione stragista 1992-1993 fra cui quello del 27 Maggio in via dei Georgofili a Firenze. Nell'esplosione di quell'autobomba alle 1,04 della notte persero la vita 5 persone e 48 rimasero ferite.

Nel corso dei 30 anni di latitanza del boss di Castelvetrano, più volte si sono rincorse voci su sue presunte presenze in Toscana, tra la Versilia e il Pisano.

L'arresto di Messina Denaro è stato salutato con soddisfazione anche da parte della giunta regionale toscana: “Oggi è un bel giorno per la Repubblica e il primo pensiero non può che andare alle vittime della strage dei Georgofili e alle loro famiglie. L’arresto di Messina Denaro è un grande risultato per lo Stato e per i suoi servitori, magistrati e forze dell’ordine, ed un motivo di orgoglio per tutta la comunità nazionale", è stato il commento del presidente della Regione Toscana Eugenio Giani.

Plauso all’azione della procura di Palermo e ai carabinieri anche da parte dell’assessore regionale a legalità e sicurezza, Stefano Ciuoffo: “E’ una grande notizia - sono le sue parole - che potrà dare nuovo slancio all’impegno delle istituzioni e della società tutta contro la criminalità organizzata. La Toscana, ferita dallo stragismo mafioso e insidiata dai tentativi di infiltrazione, farà fino in fondo la sua parte”. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno