Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE20°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 22 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Cronaca domenica 12 marzo 2023 ore 13:00

Falso abbandono del figlio in Toscana poi la fuga in Albania

Sono stati intercettati in Puglia dalla polizia di Bari ed invitati a tornare in Toscana per recuperare il figlio minorenne lasciato a Pisa



PISA — Un minorenne si è presentato in questura dicendo di essere arrivato in Italia da solo e di non avere nessuno che potesse prendersi cura di lui, ma i poliziotti di Pisa hanno scoperto un raggiro dietro la richiesta di aiuto.

A raccontare quanto accaduto è stata la questura di Pisa "Un 17enne di origini albanesi, in buone condizioni generali, si è presentato in questura dicendo di essere giunto in Italia da solo e di non avere parenti prossimi che potessero occuparsi di lui". Gli agenti hanno attivato il protocollo previsto per i “minori stranieri non accompagnati”, identificandolo formalmente con l’aiuto di un interprete e verbalizzando le dichiarazioni, per poi rifocillalo e affidarlo ad una struttura dei servizi sociali che si occupa di dare un tetto e un alloggio, seguirlo anche nel percorso scolastico e di inserimento sociale. La questura munisce i minori di un permesso di soggiorno, che consente di stare in Italia, completare il corso di studi e inserirsi nel mondo del lavoro.

I poliziotti dell’Ufficio Minori hanno però approfondito le informazioni verificando che il minore era giunto in Italia due giorni prima, atterrando all’aeroporto di Pisa su un aereo proveniente dall’Albania nelle cui lista passeggeri figurava anche una coppia con il suo stesso cognome. Gli inquirenti toscani hanno verificato con le autorità albanesi che si trattava dei genitori del minore. Il biglietto aereo era stato inoltre acquistato on line da un connazionale della provincia di La Spezia, che non avrebbe saputo fornire motivazioni sulla vicenda. 

I poliziotti pisani hanno diramato una allerta a livello nazionale che ha portato a rintracciare i genitori del 17enne, bloccati dalla Polizia di Frontiera marittima di Bari e intimati di recarsi a Pisa a riprendersi il figlio, pena una denuncia. I due sono ritornati a Pisa e si sono visti riaffidare il figlio dall'Ufficio Minori della questura per poi fare rientro in Albania.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno