Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella a Sanremo, la standing ovation dell'Ariston poi canta l'«Inno» e si commuove alle parole di Benigni

Attualità venerdì 09 settembre 2022 ore 18:53

In Toscana si vola, 2,8 milioni di passeggeri in 6 mesi

aereo in partenza

Dopo gli anni più bui del Covid, il volume di viaggiatori gestiti dal sistema aeroportuale toscano cresce del +593% rispetto allo stesso periodo 2021



PISA — Dopo gli anni più bui del Covid in Toscana si torna a volare, con 2,8 milioni di passeggeri gestiti dal sistema aeroportuale toscano nel primo semestre 2022 per un +539% rispetto allo stesso periodo 2021. Rispetto ai volumi pre Covid c'è ancora da recuperare un 25,9% ma il balzo avanti è imponente.

Il dato arriva con la relazione finanziaria semestrale di Toscana Aeroporti al 30 Giugno 2022, i cui esiti sono stati diffusi oggi. Ma la tendenza all'incremento dei viaggiatori aerei è confermato anche per i mesi a seguire, con Luglio che rispetto allo stesso mese del 2021 ha segnato il +103,9% e Agosto col +66,2%.

In generale il risultato è trainato dalla maggiore crescita del traffico internazionale (+956,6%) rispetto a quello nazionale (+255,6%). In deciso aumento sia i movimentidei voli totali (+234,5%) che il load factor dei voli di linea (il rapporto tra passeggeri trasportati e posti offerti), pari al 76,9% (+17,9 punti percentuali rispetto al 30 Giugno 2021).

Aeroporto Galileo Galilei di Pisa

Nel primo semestre dell’anno sono oltre 1,9 milioni i passeggeri transitati dall’aeroporto di Pisa con un aumento di circa il 550% rispetto al medesimo periodo del 2021 e una flessione del 22,4% rispetto all’analogo periodo pre-Covid del 2019. 

Positivo sia l’andamento dei movimenti dei voli totali (+201%) che il load factor dei voli di linea pari al 77,3% (+14,2 punti percentuali). L’allentamento delle limitazioni alla circolazione nei diversi Paesi esteri è confermato dalla maggiore crescita della componente internazionale del traffico passeggeri (+1.073% sul 2021) rispetto a quella nazionale (+265,5%). Le mete preferite risultano l’Italia (35,7% del traffico totale), seguita dal Regno Unito (16%) e dalla Spagna (10,7%). 

Il traffico cargo, con 7.512 tonnellate di merce e posta trasportate, è in aumento sia rispetto all’analogoperiodo del 2021 che a quello del 2019, rispettivamente del +6,4% e del +17,8%

Aeroporto Amerigo Vespucci di Firenze

Sono oltre 900mila i passeggeri transitati dallo scalo aeroportuale di Firenze nella prima metà dell’anno, increscita del 706,8% sul primo semestre del 2021 e in calo del 32,4% rispetto al medesimo periodo del 2019. Tuttavia, il raffronto tiene conto della chiusura dello scalo di Firenze nei mesi di Febbraio e Marzo 2021 per gli interventi di manutenzione delle infrastrutture di volo. 

La forte crescita è stata sostenuta sia dal positivo andamentodei movimenti dei voli totali (+288,2%) che da quello del load factor dei voli di linea pari al 75,9% (+25,8 punti percentuali).In crescita sia il traffico passeggeri internazionale (+825,3%) che quello nazionale (+152,8%), in un contesto in cui il peso della componente internazionale rappresenta il 95% del traffico totale. Le destinazioni maggiormente apprezzate dai passeggeri risultano essere la Francia (26,1% del traffico totale), i Paesi Bassi (12%) e la Spagna (12%).

I risultati economici consolidati

I ricavi operativi vanno di pari passo con l'aumento del volume dei passeggeri, e si spingono a 41,4 milioni di euro (+247,2% rispetto ai 11,9 milioni di euro del primo semestre del 2021).

In generale, il primo semestre dell’anno si chiude con un EBITDA (Earnings Before Interests Taxes Depreciation and Amortization, è un indicatore di redditività che tiene conto della gestione operativa, senza includere interessi, ammortamenti, imposte o deprezzamenti) positivo di 4,5 milioni di euro rispetto al valore negativo di 8,3 milioni di euro del 30 Giugno 2021. Tale risultato è dovuto principalmente proprio all’incremento del traffico passeggeri riscontrato nel secondo trimestre dell’anno rispetto allo stesso periododell’anno precedente.

Gli ammortamenti e accantonamenti dei primi 6 mesi dell’anno sono complessivamente pari a 7,0 milioni di euro, in aumento del 3,0% rispetto allo stesso periodo del 2021, principalmente a seguito dei maggiori accantonamenti al fondo di ripristino. 

L’EBIT risulta in miglioramento rispetto al 30 Giugno 2021 passando da un valore negativo di 15,2 milioni di euro ad un valore, anch’esso negativo, di 2,6 milioni di euro al 30 Giugno 2022. Il risultato ante imposte (PBT) è negativo per 4,3 milioni di euro al 30 Giugno 2022, in miglioramento rispetto al valore, anch’esso negativo, di 16,4 milioni di euro del 2021. 

Per effetto di quanto illustrato, il risultato netto di periodo del Gruppo al 30 Giugno 2022 registra una perdita di 3,4 milioni di euro, in deciso miglioramento rispetto alla perdita di 13,3 milioni di euro dello stesso periodo del 2021.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità