Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE18°28°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»
Un testimone dell'incidente di Satnam: «Abbiamo chiesto a Lovato di chiamare i soccorsi, ma lui diceva che era morto»

Cronaca martedì 07 marzo 2023 ore 14:00

Raid di rapine nelle case, abitanti minacciati e rinchiusi

ladro

Due episodi nel giro di mezz'ora in altrettante abitazioni e poi, all'alba di oggi, il blitz per arrestare i componenti della banda



PISTOIA — Stessa notte, quella del 26 Gennaio, e due rapine nel giro di mezz'ora in altrettante case di Pistoia con gli abitanti minacciati e in un caso anche rinchiusi nel bagno dopo una colluttazione. E poi oggi, quando prima dell'alba è scattato il blitz per arrestare quattro presunti componenti della banda, rintracciati fra le province di Pistoia, Firenze e Prato, e applicare a un quinto indagato il divieto di dimora sul territorio provinciale.

L'operazione è stata effettuata dai carabinieri del reparto operativo del comando provinciale pistoiese, con l'ausilio di rinforzi delle compagnie di Pistoia, Montecatini Terme e Firenze per un totale di circa 40 uomini.

Le indagini si sono protratte fra Gennaio e Febbraio, dopo la notte di rapine. Nella prima una donna era stata svegliata dai rumori e si era trovata in casa i malviventi. Si era chiusa in camera, ma i banditi avevano sfondato la porta travolgendola e provocandole lesioni, minacciandola e costringendola ad aprire la cassaforte che conteneva alcuni gioielli in oro, orologi e circa 500 euro in contanti.

Poi la fuga, per ricomparire una trentina di minuti dopo in un'altra abitazione poco distante, abitata da un’anziana signora e da suo figlio. Svegliato dal trambusto, l’uomo si era affacciato alla finestra della camera da letto vedendo due soggetti e iniziando a gridare. Ma nulla, i due sono comunque entrati in casa ingaggiando una colluttazione con l'uomo che vi abitava.

Questi però ha smesso di opporre resistenza quando si è reso conto che la sua mamma si era svegliata a sua volta, per proteggerla. I malfattori a quel punto li hanno sopraffatti entrambi e chiusi in bagno. Il bottino? Contanti per 170 euro, gioielli, orologi e un telefono cellulare. Quindi si erano dileguati.

Fra testimonianze e tecnologie, i carabinieri sono risaliti ai presunti autori della notte nera, cinque persone che avrebbero agito in concorso, le stesse destinatarie delle misure eseguite stamani. Gli arrestati sono stati portati in carcere, tra Pistoia e Prato.

Nove poi le perquisizioni nel corso delle quali sono stati rinvenuti gioielli d'oro, orologi e denaro contante ritenuti provento delle due rapine perpetrate. Trovata anche droga, oltre a circa 4.000 piantine di platano nella disponibilità di uno dei destinatari denunciato per ricettazione.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno