Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:40 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 04 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'accorato appello di Ornela: «Contratti di lavoro da 750 euro? Uno schiaffo. Smettiamo di accettare paghe da fame»

Cronaca giovedì 27 ottobre 2022 ore 19:10

Morte di Luana, due imputati patteggiano

Luana D'Orazio
Luana D'Orazio

Sono di due anni e di 18 mesi le pene concordate dai titolari della ditta in cui morì la giovane mamma. Rinvio a giudizio per il manutentore



PRATO — Due anni per Luana Coppini e un anno e sei mesi per suo marito Daniele Faggi: queste le pene patteggiate, con sospensione condizionale, dai titolari dell'azienda di Montemurlo in cui morì Luana D'Orazio, mamma operaia di 22 anni, nel corso dell'udienza preliminare che si è celebrata oggi presso il tribunale di Prato.

Rinviato a giudizio invece il terzo imputato, il manutentore della ditta Mario Cusimano. L'accusa è di omicidio colposo e rimozione delle cautele antinfortunistiche.

Era il 3 Maggio 2021. Luana D'Orazio, 22 anni, di Quarrata, venne praticamente risucchiata dall'orditoio a cui stava lavorando in un'azienda tessile di Montemurlo. Morì sul colpo, stritolata, lasciando senza mamma un bimbo piccolo.

In mattinata i due principali imputati avevano avanzato richiesta di patteggiamento, accettata dal pubblico ministero a condizione dell'effettivo pagamento del risarcimento per un milione di euro circa. Il giudice per l'udienza preliminare la ha accolta, con pronunciamento arrivato nel pomeriggio.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Invece di essere consegnata, la corrispondenza veniva gettata nella spazzatura. Determinanti per le indagini i filmati della videosorveglianza
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Cronaca

Cronaca

Cronaca