Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13° 
Domani 9° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 06 dicembre 2019

Cronaca sabato 07 febbraio 2015 ore 14:18

Presi i rapinatori di un giovane disabile

Arrestati di Carabinieri due stranieri di 20 e 17 anni. Per tre volte, armi in pugno, avrebbero minacciato e derubato la loro vittima



SANTA CROCE SULL'ARNO — I fatti risalgono al dicembre scorso: un 35enne con deficit cognitivo viene avvicinato da due persone che, armate di coltello, lo costringono a ritirare 500 euro dal bancomat. Alcuni giorni dopo la rapina si ripete, per un bottino di 250 euro. Passano ancora pochi giorni, che i rapinatori si ripresentano dal disabile: stavolta il giovane non ha con sé il bancomat, e i due si accontentano dei 20 euro che ha in tasca.

La vittima delle rapine non rivela l'accaduto, ma i genitori si accorgono degli ammanchi, e la vicenda salta fuori. Basta una breve indagine ai Carabinieri per individuare i due autori della rapina: sono un 20enne tunisino, per cui è scattato l'arresto ai domiciliari presso la sua abitazione di Santa Croce sull'Arno (Pisa) e un 17enne marocchino che invece è stato recluso nel carcere minorile di Bologna.



Tag

Otto e mezzo, Santori contro Sallusti: "Ha gli occhi foderati di prosciutto"

Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Attualità

Cronaca

Attualità