Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:FIRENZE15°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 13 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Bossi: «Salvini? Serve andare verso un nuovo leader»

Attualità martedì 05 dicembre 2023 ore 22:00

Alluvione, stato d'emergenza anche a Lucca e Massa-Carrara

Gli allagamenti del 2 Novembre in Versilia
Gli allagamenti del 2 Novembre in Versilia

Il Consiglio dei ministri ha deliberato l'estensione del provvedimento relativo al maltempo del 2 Novembre. A disposizione 3,7 milioni di euro



ROMA — Stato d'emergenza nazionale anche per le province di Lucca e di Massa-Carrara a seguito delle alluvioni e dei danni provocati dal maltempo del 2 Novembre scorso: l'estensione del provvedimento che già includeva le province di Firenze, Pistoia, Pisa e Prato è stata deliberata nel pomeriggio dal Consiglio dei ministri.

L'indicazione era giunta dal commissario delegato per l'emergenza Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, e nei giorni scorsi si erano svolti i sopralluoghi del dipartimento della protezione civile sui territori.

Il provvedimento è stato illustrato dal ministro per la protezione civile e le politiche del mare Nello Musumeci, e consente di operare i deroga rispetto ad alcune norme procedurali. Inoltre mette a disposizione la somma di 3,7 milioni di euro per le prime spese d'emergenza, legate ai soccorsi alla popolazione e al ripristino della viabilità.

"Dopo l’ordinanza integrativa del capo dipartimento della protezione civile nazionale (Fabrizio Curcio, ndr), potremo aprire la ricognizione dei danni anche ai territori di Lucca e Massa Carrara", ha dichiarato il presidente Giani ricordando il suo impegno nel perseguire l'obiettivo dell'estensione dello stato d'emergenza nazionale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno