Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 22:53 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 01 marzo 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
La gioia incontenibile di Laura Pausini per il Golden Globe

Attualità martedì 22 dicembre 2020 ore 10:56

Covid, la prima vaccinata in Italia sarà un'infermiera

Si avvicina la data dell'avvio della vaccinazione anti-Covid, la prima dose sarà inoculata allo Spallanzani il 27 Dicembre, a riceverla una donna



ROMA — Conto alla rovescia per l'avvio della campagna vaccinale anti-Covid, il 27 Dicembre sarà il giorno simbolico per tutta Europa. L'Italia guarda con speranza l'arrivo del vaccino e notizia delle ultime ore è che sarà una donna la prima ad essere vaccinata nel nostro Paese, secondo quanto si apprende sarà un'infermiera dello Spallanzani. Tutto quindi inizia da dove si è partiti lo scorso Febbraio, infatti i primi due casi di Covid in Italia furono una coppia cinese ricoverata nell'Istituto di Roma.

In Toscana saranno 600 le prime dosi del vaccino Pfizer, primo disponibile, arriveranno precisamente alle 7 di mattina del 27 Dicembre e che saranno distribuite 50 per ciascuno dei 12 presidi ospedalieri dove verranno somministrate. I vaccini arriveranno tutti a Careggi e da qui poi partiranno per gli altri ospedali.

"A Gennaio poi - ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani -, partirà la campagna di vaccinazione per i nostri 116.240 vaccini assegnati e sono gli operatori sanitari che avranno priorità proprio perché sono in prima fila a lottare contro il coronavirus".

Tutto pronto quindi per l'avvio della campagna vaccinale con l'incognita sulle conseguenze della variante del Covid-19 che si sta diffondendo rapidamente. Ieri l'Agenzia europea del farmaco ha dato l'ok condizionale al vaccino anti-Covid Pfizer-BioNTech. "Al momento non ci sono indicazioni che il vaccino non funzionerà contro la variante del Covid", ha detto Emer Cooke, direttrice esecutiva dell'Ema

Fiducioso il ministro della Salute Roberto Speranza: "La battaglia contro il virus è ancora molto complessa, come dimostrano anche le ultime notizie provenienti da Londra, ma avere a disposizione un vaccino efficace e sicuro apre una fase nuova e ci da più forza e fiducia".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS