Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:31 METEO:FIRENZE14°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 14 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, le notti violente all'Arco della Pace

Attualità venerdì 02 ottobre 2020 ore 19:00

L'epidemia rinforza in Italia, Rt superiore a 1 in 12 regioni

Nuovo monitoraggio Iss: "Importanti segnali di allerta, pronti a intervenire in caso di peggiornamento". La Toscana resta sotto al livello di guardia



ROMA — Nelle ultime 24 ore in Italia sono stati registrati 2.499 nuovi casi di Covid a fronte di oltre 120.000 tamponi effettuati, a dimostrazione che la pandemia sta rafforzando ma che le strutture sanitarie stanno reagendo bene all'offensiva del virus. E proprio oggi è stato diffuso il nuovo monitoraggio settimanale condotto sull'andamento del contagio dagli studiosi dell'Istituto superiore di sanità per conto del Ministero guidato da Roberto Speranza.

Nel rapporto - relativo al periodo compreso fra il 21 e il 27 Settembre - si legge che, per la nona settimana consecutiva, aumentano i nuovi casi di contagio da Covid, evidenziando importanti segnali di allerta.

Nella settimana in questione sono 12 le regioni italiane risultate con indice Rt di trasmissione del contagio superiore al livello di guardia 1 (ogni caso positivo contagia solo un'altra persona). Si tratta di Sicilia (1,19), Umbria (1,07), Piemonte (1,22), Puglia (1,02), Lazio (1,09), Liguria (1,16), Calabria (1,06), Campania (1,19), Abruzzo (1,17), Veneto (1,1) più la Provincia autonoma di Trento (1,06) e quella di Bolzano (1,12).

Tutte le altre regioni sono al di sotto della soglia di guardia, Toscana compresa (Rt 0.96).

Sempre nella settimana in esame, i focolai di Covid attivi in Italia sono stati 3.266, di cui 909 nuovi rispetto al monitoraggio precedente; di questi, 14 sono stati individuati nelle scuole.

"Si registrano focolai e casi sporadici in tutte le regioni italiane e questo dimostra la trasmissione diffusa del virus - ha spiegato Gianni Rezza, direttore generale del Dipartimento della prevenzione del Ministero della sanità  - I ricoveri in ospedale e in terapia intensiva continuano ad aumentare anche se, al momento, non ci sono sovraccarichi. Raccomandiamo quindi ai cittadini di continuare a tenere comportanti prudenti, come il distanziamento fisico, il lavaggio delle mani e le mascherine".

"Al momento i dati confermano l'opportunità delle ulteriori misure di prevenzione e controllo adottati dalle Regioni - conclude il rapporto - e invitano a essere pronti all'attivazione di ulteriori interventi in caso di peggioramento".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'incidente mortale nei pressi della stazione di Montale-Agliana dove un uomo è stato travolto da un convoglio. Disagi sulla tratta Firenze-Viareggio
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Cronaca

Cronaca