Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:20 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 05 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Audio - Dentro la macchina di Messina Denaro con la foto scattata da lui: «Sono fermo per sta commemorazione della m...»

Cronaca giovedì 17 novembre 2022 ore 10:06

Come Diabolik ed Eva, razzie col comando apri auto

Un dispositivo elettronico, questo il trucco che sarebbe stato adoperato da una coppia sospettata di avere messo a segno una serie di furti sulle auto



ROSIGNANO MARITTIMO — L'elevato numero di segnalazioni di furti messi a segno sulle auto in sosta ha creato un caso nella provincia di Livorno dove i carabinieri hanno avviato indagini mirate che hanno portato gli inquirenti a sospettare una coppia.

I due, uomo e donna 40enni residenti nella zona di Rosignano, sono accusati di furto aggravato e continuato in concorso per 8 furti su autovettura e di ricettazione riconducibile ad ulteriori 7 furti avvenuti sempre nella stessa zona.

Sono diversi gli episodi che sono stati raccontati anche sui social. Così i militari di Rosignano Solvay hanno avviato approfondite indagini per alcuni dei furti avvenuti all’interno di autovetture in sosta raccogliendo indizi che hanno portato alla denuncia in stato di libertà di una coppia di livornesi.

I furti commessi tra i mesi di Luglio e Ottobre, otto solo nella frazione di Solvay, sarebbero stati tutti portati a termine con lo stesso modus operandi: mediante l’utilizzo di un dispositivo elettronico utilizzato per aprire le autovetture e impossessarsi di tutto ciò che di valore era presente all’interno.

A quanto si apprende parte della refurtiva sarebbe stata recuperata ed i militari hanno fatto sapere che verrà restituita ai legittimi proprietari.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un uomo di 47 anni è deceduto in seguito all'investimento di un cinghiale sulle strade del Mugello, inutili i soccorsi da parte del personale del 118
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità