Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE9°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 07 febbraio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella a Sanremo, la standing ovation dell'Ariston poi canta l'«Inno» e si commuove alle parole di Benigni

Attualità sabato 12 novembre 2022 ore 18:40

Bronzi di San Casciano, un nuovo museo in Toscana

Sopralluogo del presidente della Regione Toscana al santuario etrusco-romano nell’antica vasca sacra della sorgente termo-minerale del Bagno Grande



SAN CASCIANO DEI BAGNI — La Toscana si prepara ad ammirare e divulgare al mondo gli straordinari reperti rinvenuti a San Casciano dei Bagni, lo scavo archeologico finito in poche ore sotto gli occhi del mondo per la scoperta di statue di bronzo perfettamente conservate, rinvenute nei fanghi termali di una vasca sacra ad etruschi e romani.

Oggi il presidente della Regione Toscana si è recato a San Casciano dei Bagni dove proprio nelle scorse ore la sindaca Agnese Carletti ha annunciato che un palazzo storico appartenente alla Diocesi diventerà presto il Museo del Santuario e raccoglierà su quattro piani i reperti rinvenuti durante la campagna di scavo "Grazie alla Parrocchia di San Casciano e alla Diocesi per aver concesso il trasferimento di proprietà dell'immobile, le cui pratiche stanno procedendo, facendo un grande gesto per la comunità. Grazie al Direttore Generale dei Musei dello Stato che ci permette di sognare in tempi brevissimi".

Il presidente Eugenio Giani appena appresa la notizia della scoperta aveva commentato "In Toscana scriviamo oggi una nuova pagina di storia a conferma di quanto la nostra regione sia terra dal grande patrimonio culturale”. 

Si tratta del più grande deposito di statue in bronzo di età etrusca e romana mai scoperto nell’Italia antica e uno dei più significativi di tutto il Mediterraneo, senza eguali perché di questa epoca si conoscevano statue in terracotta.

"Questo ricco patrimonio archeologico degli etruschi che in Toscana costituisce motivo di orgoglio riportandoci alle nostre radici più profonde, ci fa riflettere. La Toscana si può definire davvero terra etrusca e siamo perciò intenzionati a proseguire nella valorizzazione a sistema di questa ricchezza per una promozione culturale e turistica diffusa” aveva anticipato il governatore, un proposito che nel corso delle ore ha trovato conferma anche da parte del Ministero della Cultura intenzionato a sostenere in tempi rapidi l'apertura del museo di San Casciano dei Bagni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Originaria di Milano, in Toscana aveva svolto gran parte della sua carriera. Giallo sulla sua morte, gli investigatori non escludono alcuna ipotesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità