Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:45 METEO:FIRENZE21°35°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 21 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»
Pescatore recupera in mare il bagaglio smarrito dalla compagnia navale in crociera, lei disperata: «È tutto rovinato dall'acqua salata»

Sport domenica 23 giugno 2024 ore 19:10

Bettiol è campione italiano su strada

L'esultanza di Alberto Bettiol

Il ciclista poggibonsese ha battuto Lorenzo Rota sulla prova in linea dei campionati italiani: quest'anno aveva già fatto sua la Milano-Torino



SESTO FIORENTINO — Il toscano Alberto Bettiol è il nuovo Campione d’Italia di ciclismo.

Ha vinto a braccia alzate e con un bel sorriso stampato in faccia, tagliando per primo il traguardo di Sesto Fiorentino della “Per Sempre Alfredo”, corsa dedicata all’indimenticabile CT della Nazionale, quest’anno valida per l’assegnazione della maglia tricolore.

Bettiol è partito con i favori del pronostico e l’ha rispettato, gestendo la corsa con autorevolezza nei momenti decisivi.

Il portacolori della EF Education Easy Post ha lanciato l’azione decisiva nell’ultimo passaggio sotto le fronde degli olivi che costeggiano l’asfalto della salita di Via di Baroncoli a circa 11 chilometri dal traguardo, lasciando sui pedali i compagni di fuga Lorenzo Rota ed Edoardo Zambanini, giunti rispettivamente secondo e terzo dopo 17 secondi.

Al quarto posto si è classificato Filippo Ganna, che l’altro giorno a Grosseto si è confermato Campione d’Italia a Cronometro e che oggi nei momenti decisivi si è fatto carico in prima persona di inseguire e cercare di raggiungere senza riuscirvi Alberto Bettiol ed i suoi compagni di fuga.

Simone Velasco, elbano e Campione d’Italia 2023 è giunto ottavo a cinquantaquattro secondi dal vincitore.

Al decimo posto un altro atleta toscano, stavolta di Cecina, l’esporto Diego Ulissi.

Il traguardo della corsa toscana era posto non molto lontano dalla casa di Alfredo Martini e nelle prime dichiarazioni post gara il trentenne di Poggibonsi lo ha ricordato “Mi fa piacere aver vinto ad una corsa dedicata ad Alfredo Martini, che è sempre stato per me un punto di riferimento”.

Lo è stato talmente tanto che esiste un aneddoto curioso che riguarda Alberto Bettiol ad Alfredo Martini e risale a molti anni fa, quando il neo Campione d’Italia si stava preparando agli esami di matirutà e si recò a casa di Alfredo Martini, che ben volentieri gli prestò un libro utile a concludere la tesina che stava preparando su Gino Bartali.

“Non ebbi il tempo di ridarglielo prima che mancasse, spero da lassù mi perdonerà per averglielo rubato” ha dichiarato Alberto Bettiol in una vecchia intervista.

Inutile chiederselo, è certo che il saggio Alfredo Martini lo ha perdonato e gli farebbe piacere vedere che Sabato 29 giugno a Firenze, alla Grand Depart del Tour de France, la maglia tricolore di Alberto Bettiol sarà nel gruppo dei partenti e sicuramente in evidenza per tutta la Grand Boucle.

In effetti il corridore toscano ha tutte le carte in regola per ben figurare anche al Tour de France, visto che sta vivendo una delle migliori stagioni da professionista tra le undici vissute, di cui dieci in sella alla stessa bicicletta.

Non a caso proprio stamani, alla partenza di Piazzale Michelangelo a Firenze, Alberto Bettiol si è presentato con una bicicletta speciale, che il suo fornitore statunitense ha realizzato in occasione del decimo anno di collaborazione con lui.

La bici si chiama "Dieci su Undici" proprio perché in dieci delle sue undici stagioni nella massima categoria Bettiol ha pedalato in sella a biciclette Cannondale.

“È stata molto dura perché abbiamo trovato brutto tempo. Il percorso è stato selettivo e non mi aspettavo di andare così forte” - ha dichiarato subito dopo l'arrivo il vincitore – “Dopo la caduta in Svizzera è stato duro riprendere il ritmo. Ma questa corsa mi ha dato le giuste motivazioni e il fatto di portare il tricolore sulle spalle al Tour mi rende veramente orgoglioso”.

In stagione e prima di oggi il corridore toscano è stato protagonista al Giro della Svizzera prima di essere costretto al ritiro a seguito di una caduta, ha vinto la prestigiosa Milano-Torino oltre ad una tappa ed alla classifica finale della breve corsa a tappe francese Boucle de la Mayenne.

Per adesso, per adesso.

Ordine d’arrivo – Campionato Italiano su strada – Categoria Professionisti

1 BETTIOL Alberto EF Education – EasyPost 5:03:06
2 ROTA Lorenzo Intermarché – Wanty 0:17
3 ZAMBANINI Edoardo Bahrain – Victorious 0:17
4 GANNA Filippo INEOS Grenadiers 0:20
5 FORMOLO Davide Movistar Team 0:26
6 ALEOTTI Giovanni BORA – hansgrohe 0:26
7 CICCONE Giulio Lidl – Trek 0:26
8 VELASCO Simone Astana Qazaqstan Team 0:54
9 FIORELLI Filippo VF Group – Bardiani CSF – Faizanè 0:54

10 ULISSI Diego UAE Team Emirates 0:54

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno