comscore
Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 15°25° 
Domani 14°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 01 giugno 2020
corriere tv
Dl Rilancio, Conte: «Eliminata la prima rata Imu per hotel e stabilimenti balneari»

Cronaca giovedì 11 giugno 2015 ore 09:55

Spacciavano lungo il litorale, 8 arresti

Sgominata una banda di narcotrafficanti che operava tra Civitavecchia e Orbetello. Tra le accuse, quella di aver causato la morte di un imprenditore



ROMA — Tutto è partito dal suicidio di un noto imprenditore edile che lo scorso anno si era indebitato così tanto per acquistare la droga da decidere di togliersi la vita. Da quel momento i carabinieri del nucleo provinciale di Viterbo si sono messi alle calcagna della banda di narcotrafficanti responsabile di avergli venduto la droga.

Un'indagine culminata con la raffica di arresti e perquisizioni di questa mattina un po' in tutto il centro sud, tanto che i carabinieri di Viterbo sono stati affiancati da altri 30 comandi provinciali.

Alla fine il giudice per le indagini preliminari di Civitavecchia ha disposto una serie di misure di custodia cautelare per 8 persone, italiani, albanesi e romeni, arrestati tra Pescia Romana, Capalbio e Orbetello. Le perquisizioni si sono invece estese ad ampio raggio, da Terni a Napoli, da Roma a Firenze.

La banda, secondo gli inquirenti, nascondeva la droga, hashish e cocaina, in grande quantità lungo la linea ferroviaria che da Viterbo risale la penisola fino all'Argentario. Quando ce n'era bisogno andavano a prenderla, spesso facendosi accompagnare dai bambini per non destare sospetti. Tra i componenti di questa banda, infatti, c'era un'intera famiglia albanese.

Le accuse vanno dallo spaccio, all'estorsione alla "morte di una persona come conseguenza di altro reato".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità