Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE12°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Cronaca lunedì 14 marzo 2016 ore 23:38

Spara all'ex amico, convalidato l'arresto

E' in cura psichiatrica da tre anni Leonardo Viggiano, il giovane che ha sparato sei colpi di pistola a Francesco Collini, ancora gravissimo



FIRENZE — Il tentato omicidio è avvenuto nella notte fra venerdì e sabato scorsi, in un circolo ricreativo di San Piero a Ponti, una frazione di Campi Bisenzio. La vittima era seduta a tavola con una dozzina di amici che hanno immediatamente riconosciuto il carnefice. Leonardo Viggiano, 24 anni, è stato arrestato a casa sua due ore dopo. 

Durante l'interrogatorio di garanzia nel penitenziario di Sollicciano, il ragazzo si è avvalso della facoltà di non rispondere. Il suo avvocato ha raccontato ai giornalisti di aver provato a lungo a parlare con lui prima dell'interrogatorio ma di aver ricevuto in risposta solo frasi sconnesse, prive di senso compiuto. Inutile quindi far verbalizzare eventuali sue dichiarazioni. 

Leonardo Viggiani e Francesco Collini, entrambi 24 anni, si conoscono dal'infanzia ma tre anni fa avevano interrotto i rapporti a seguito di una violenta lite durante una vacanza in Croazia. Da allora Leonardo, isolato dai vecchi amici, si è sempre più chiuso in se stesso. Il suo legale ha riferito che, più o meno da quell'epoca, Viggiano è in cura psichiatrica. 

"Dopo quella vacanza Leonardo Viggiano è progressivamente peggiorato - ha spiegato il difensore del giovane, l'avvocato Carlo Giugno - con ritiro socio-relazionale e perdita dei contatti extra-familiari". L'avvocato ha annunciato l'intenzione di chiedere al giudice l'esecuzione di una perizia psichiatrica su Viggiano e un conseguente incidente probatorio.

Nel silenzio e nella solitudine, Leonardo ha così continuato a coltivare un rancore cielo e profondo, un devastante disagio interiore che lo ha portato a procurarsi una pistola scacciacani modificata, a recarsi al circolo e a crivellare di colpi l'ex amico che ora, dopo due interventi chirurgici, lotta fra la vita e la morte alll'ospedale di Careggi.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Per soccorrere il 53enne era stato attivato anche l'elicottero Pegaso. Tutto inutile, per lui non c'è stato nulla da fare. Indagano i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Cronaca