Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:08 METEO:FIRENZE18°22°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 19 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Space X, rientrati i primi turisti spaziali: l'ammaraggio della capsula al largo della Florida

Attualità domenica 15 febbraio 2015 ore 14:25

Ferrovie, esercitazione di emergenza

Testate le procedure per gli interventi di emergenza in condizioni meteo avverse e furto di rame sulla linea potremolese nella galleria del Bigallo



LUNIGIANA — Il furto di rame e le condizioni di meteo avverse, gelo sui binari e ghiaccio sulla linea di alimentazione elettrica, fanno fermare un treno regionale con 40 passeggeri a bordo. Questo lo scenario dell’esercitazione che si è svolta la scorsa notte all’interno della galleria del “Borgallo” a circa 600 metri dall’imbocco lato Pontremoli, con l’obiettivo di evacuare i viaggiatori e portare soccorso alle persone bisognose di assistenza. La galleria è situata tra le stazioni di Pontremoli e Borgo Val di Taro sulla linea Pontremolse La Spezia – Parma.

Protagonista della simulazione il Gruppo FS Italiane, con il coordinamento della Prefettura di Massa Carrara, la Provincia di Massa Carrara, le strutture operative della Protezione Civile, i Vigili del Fuoco, il 118, la Polizia Ferroviaria, la Croce Rossa Italiana e le organizzazioni di Volontariato del territorio.

Il personale di Rete Ferroviaria Italiana in servizio, secondo le procedure interne, ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco e del 118. Sono state allertate le sale operative delle Forze di Polizia, della Protezione Civile e della Polizia ferroviaria, che ha delimitato e presidiato la zona, ed è stato allertato il centralino della Prefettura.

Particolare attenzione è stata riservata: alla verifica delle condizioni di sicurezza della galleria e del treno, al soccorso dei viaggiatori, alla gestione del panico e dell’ordine pubblico a bordo del treno ed alle fasi di esodo verso l’uscita della galleria, oltre all’assistenza una volta usciti dalla stessa.

Inoltre sono state verificate l’efficacia e la rapidità dell’attivazione delle procedure per la gestione delle emergenze, specialmente nei minuti precedente all’arrivo dei soccorsi, nonché la capacità d’intervento e la tempistica per il ripristino del funzionamento della linea ferroviaria. Obiettivo comune dei soggetti coinvolti nell’esercitazione è stato quello di testare i piani di emergenza e collaudare sul campo il sistema di intervento tecnico e di assistenza.

L’esercitazione rientra tra le iniziative programmate periodicamente in collaborazione con le strutture del territorio, per migliorare gli standard di sicurezza e la tutela delle persone, delle cose e dell’ambiente tenuto conto, dei protocolli d’intesa stipulati tra il Gruppo FS Italiane, Protezione Civile regionale e 118 nell'ottica di consolidare e sviluppare le attività di prevenzione e gestione delle emergenze in ambito ferroviario.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dell'imprenditore si erano perse le tracce a Gennaio, quando si trovava in Albania da qualche mese per affari. Indagini in corso
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità