Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 13°21° 
Domani 13°16° 
Un anno fa? Clicca qui
venerdì 18 ottobre 2019

Cronaca lunedì 12 gennaio 2015 ore 16:46

Strage del macrolotto, le prime tre condanne

Nel dicembre 2013, 7 persone morirono nel rogo scoppiato in una ditta cinese. Per la proprietaria, Lin Youlan, otto anni e otto mesi di carcere



PRATO — Il processo era iniziato il 24 ottobre 2014. A carico di Lin Youlan le accuse di omicidio colposo plurimo aggravato, incendio colposo aggravato, omissione dolosa di cautele antiinfortunistiche, favoreggiamento della permanenza di stranieri a fine di profitto

Le altre due condanne, per gli stessi capi di imputazione, riguardano la sorella della titolare dell'azienda "Teresa moda", Youli Youlan, e il marito di quest'ultima, Ho Xiaoping. Per entrambi la condanna è stata a 6 anni e mezzo di reclusione per aver partecipato alla gestione dell'impresa seppure con minori responsabilità.

L'avvocato dei tre cinesi ha annunciato ricorso in appello.

E' invece ancora aperto il procedimento a carico dei due fratelli italiani titolari della società proprietaria del capannone in cui aveva sede la ditta cinese. Anche loro sono accusati di omicidio colposo plurimo: secondo l'accusa, sarebbero stati a conoscenza degli abusi edilizi realizzati nell'edificio dagli affittuari cinesi che, accanto ai macchinari tessili, aveva organizzato dormitori per gli operai.

L'incendio divampò nel capannone di via Toscana intornoa lle 7 del mattino per un guasto all'impianto elettrico. Le vittime, 5 uomini e 2 donne, dormivano ammassati l'uno sull'altro e non riuscirono a scappare.



Tag

Berlusconi: «Non volevo, ma sarò in piazza Lega contro il carcere per gli evasori»

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità