Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:40 METEO:FIRENZE20°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 16 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, incidente tra filobus 90 e un'auto: almeno dieci passeggeri contusi

Attualità martedì 14 settembre 2021 ore 19:20

Terza dose di vaccino, ecco le 10 categorie prioritarie

E' arrivata la circolare del Ministero della salute che indica le persone che riceveranno per prime la dose addizionale di vaccino anti-Covid



ROMA — Il Ministero della salute ha diffuso la circolare che indica quali sono le 10 categorie di cittadini che potranno ricevere, a partire dal 20 Settembre, la terza dose di vaccino anti-Covid. Si tratta di persone che, per motivi di salute, hanno bisogno di una dose addizionale per raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. La somministrazione è prevista 28 giorni dopo la seconda dose. Ecco quali sono:

- trapiantati di organo solido in terapia immunosoppressiva

- pazienti che hanno subito un trapianto di cellule staminali ematopoietiche

- pazienti in attesa di trapianto di organo

- pazienti sottoposti a terapie a base di cellule T esprimenti un recettore chimerico antigenico (cellule CART)

- pazienti oncologici

- pazienti affetti da immunodeficienze primitive (ad esempio la sindrome di DiGeorge, sintrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile ed altre)

- pazienti affetti da immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (ad esempio terapie corticosteroidee ad alto dosaggio protratte nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici ad alto impatto sul funzionamento del sistema immunitario ed altri)

- pazienti in dialisi e con insufficienza renale cronica grave

- pazienti con pregressa splenectomia

- persone affette da immunodeficienza aqcuisita (Aids).

Per la terza dose potranno essere utilizzati indifferentemente i vaccini a mRna autorizzati, ovvero quello prodotto da Pfizer dai 12 anni in su e quello prodotto da Moderna dai 18 anni in su.

Su altre categorie di persone fragili o a maggiore rischio di infezione, come i sanitari che lavorano nei reparti Covid, è invece prevista una terza dose da somministrare 6 mesi dopo la seconda.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo ha 50 anni ed ha riportato traumi in tutto il corpo. Le sue condizioni sono gravi. E' stato trasportato all'ospedale di Careggi in elicottero
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS