Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:56 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»

Attualità giovedì 20 luglio 2023 ore 18:55

Più giardini e parchi, ecco un antidoto all'afa

La maggiore presenza di verde nelle città aiuta a diminuire le temperature fino a 3 gradi proteggendo le persone dalle ondate di calore



TOSCANA — Foreste urbane contro il caldo. Più alberi, parchi e verde per “abbassare” fino a 3 gradi le temperature nelle città dove le ondate di calore eccezionali sono sempre più frequenti aumentando in maniera esponenziale i rischi per la salute dei cittadini soprattutto per le categorie più fragili come anziani e bambini. Per difendersi dal caldo estremo i toscani hanno a disposizione 24,18 mq a testa di verde urbano rinfrescante, un dato inferiore alla media nazionale di 32,5 mq mentre gli alberi sotto i quali ripararsi dal sole sono 19,9 ogni 100 abitanti.

E’ quanto afferma Coldiretti Toscana su dati Istat in riferimento all’anticiclone Carone che ha travolto tutta la regione ed in particolare Firenze, tra le città italiane più calde d’Italia a luglio, con una disponibilità di verde urbano di 25,4 metri quadrati a testa.

Va un po’ meglio invece sul fronte degli alberi che, tra i loro pregi, hanno quello di neutralizzare ed assorbire le polveri sottili come le PM 10 e le PM2.5: 17,5 ogni cento abitanti.

"A pesare in particolare è il fenomeno dell’isola di calore urbana – sottolinea Coldiretti Toscana – con le persone che vivono nelle città che hanno un rischio maggiore di mortalità in condizioni di elevata temperatura e umidità, rispetto a coloro che vivono in ambiente sub-urbano o rurale, secondo l’Istituto superiore di sanità. Gli alberi infatti – continua Coldiretti Toscana – rinfrescano gli ambienti in cui si trovano grazie sia all’ombreggiatura che creano sia alla traspirazione e fotosintesi del fogliame diventando dei grandi condizionatori naturali: un’area verde urbana di 1500 metri quadrati raffredda in media 1,5 gradi e propaga i suoi positivi effetti a decine di metri di distanza. Una opportunità che impone di affrontare il problema della ridotta disponibilità di spazi verdi nelle città – afferma Coldiretti Toscana – puntando su un grande piano di riqualificazione urbana di parchi e giardini che accresca la qualità dell’aria e della vita della popolazione dando una spinta all’economia e all’occupazione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno