Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:56 METEO:FIRENZE22°34°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 21 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»
Buffon e la sconfitta dell’Italia: «Ieri un riscontro che non ci aspettavamo. Ecco cosa faremo contro la Croazia»

Attualità venerdì 05 gennaio 2024 ore 12:00

Nelle campagne peschi in fiore e ortaggi mignon

Coldiretti esprime preoccupazione dopo il caldo anomalo: "L'arrivo dell'inverno uno shock per le colture risvegliate in anticipo"



TOSCANA — Nelle campagne della Toscana peschi e susini in fiore come fosse primavera e ortaggi mignon. Secondo Coldiretti Toscana siamo di fronte al risultato "Delle abbondanti piogge e del caldo anomalo dell’autunno". Tant'è che il brusco calo delle temperature previsto dopo Befana preoccupa l'associazione e gli agricoltori "Che devono affrontare gli sconvolgenti 'risvegli' delle piante con il serio rischio di vedere compromessi i prossimi raccolti".

"Il 2023 - sottolinea Coldiretti Toscana- è stato un anno particolarmente complicato e difficile per le 52 mila imprese agricole della regioni con 183 eventi estremi tra bombe d’acqua, trombe d’aria, alluvioni, fenomeni che sono cresciuti del 10% rispetto al 2022 e che hanno fortemente danneggiato le coltivazioni, le strutture e le infrastrutture agricole. In un caso su due si è trattato di eventi legati a precipitazioni forti, abbondanti ed intense che, unite al caldo, hanno favorito l’esplosione di funghi e malattie e modificato il normale ciclo vegetativo delle colture in campo".

Coldiretti raccoglie poi la testimonianza di Paolo Caruso e della sua coltivazione di finocchi nella frazione di Romagnano, a Massa. “Avrebbero dovuto avere una pezzatura di almeno 500 grammi ciascuno - spiega l'agricoltore- ma con l’umidità persistente dovuta alle tante piogge di questo periodo sono rimasti più piccoli e raggiungeranno a malapena i 300 grammi. I finocchi sono buonissimi ma sono più piccoli e macchiati: si venderanno con più difficoltà nei mercati ed avrò un incasso quasi dimezzato per questa particolare produzione. Da un paio di anni su questi stessi terreni, coltivando le solite varietà invernali e piantando la solita quantità di piantine, raccolgo il 40% in meno”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno