Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:53 METEO:FIRENZE22°36°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità martedì 29 agosto 2023 ore 17:30

Sindrome da rientro, le regole d'oro per sconfiggerla

persone al computer

Sono gli psicologi toscani ad aver messo a punto una serie di consigli. Uno su tutti: non cercare di partire in quarta con gli impegni



TOSCANA — Primo: guai cercare di partire in quarta. E' la principale regola d'oro che gli psicologi toscani regalano a chi a fine vacanze venga afflitto dalla sindrome da rientro, definita dagli specialisti "una condizione di malessere psicologico e fisico che si sperimenta a fine estate e deriva dal rientro nella routine".

Il passaggio dal relax in spiaggia, nel verde, fra le bellezze artistiche al fuoco di fila di impegni e scadenze provoca contraccolpi sul tono dell'umore ma anche insonnia, apatia. Ne è colpito il 35% della popolazione e i bambini non ne sono esenti.

E allora gli Psicologi della Toscana indicano le regole da adottare per superare lo stress da rientro.

“La parola d’ordine deve essere gradualità - spiega Maria Antonietta Gulino, presidente dell’Ordine degli Psicologi della Toscana -. Importante è una ripresa graduale del lavoro e della quotidianità. Fate conto di guidare un’auto: prima si inserisce la prima marcia, poi la seconda, la terza e così via, senza correre". 

Lo stress da post vacanze colpisce con stanchezza, scarsa concentrazione, facile irritabilità, insonnia. Le alte temperature estive hanno compromesso per tanti il riposo ed il relax di cui avevamo necessità: "Dobbiamo, allora, approfittare dei prossimi week-end per cercare di recuperare pause prestando attenzione al riposo notturno". 

"Riduciamo l'utilizzo di televisione, tablet e smartphone, che spesso ci fanno stare al chiuso e iper concentrati e teniamoli lontani da noi almeno un’ora prima di andare a dormire, dedichiamoci alla lettura di un libro, di una rivista, aiutando così il sistema corpo-mente a rilassarsi dolcemente”.

Rientrare nella ‘normalità’ non deve precludere la possibilità di ritagliarsi ancora degli spazi all’aria aperta per fare passeggiate o attività fisica oppure per lo svago: "Una passeggiata con amici, un cinema, una giornata fuori porta ad esempio - suggerisce la presidente Gulino -. Importante anche seguire un’alimentazione corretta e concedersi dell’attività fisica". 

E poi la luce: "Godiamoci ancora la luce del sole. Durante le vacanze, in spiaggia o in montagna, il corpo si è abituato alla luce del sole e la luce artificiale dell’ufficio o di casa può causare stress". 

Bastano anche piccole pause all'aria aperta: "Anche pochi minuti oppure l’intera pausa pranzo, così da sgranchirsi le gambe, riattivare la circolazione e far riposare la mente. Il modo migliore per aiutare gradualmente l’organismo al cambiamento”. E buon rientro.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno