Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:20 METEO:FIRENZE15°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 23 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Europa League, maxi-rissa al termine di Sparta Praga-Galatasaray: le immagini

Attualità lunedì 23 ottobre 2023 ore 15:15

Sovrappeso e comunicazione, due progetti per i bambini toscani

bambino obeso
Uno dei due progetti è dedicato alla prevenzione dell'obesità infantile

Un finanziamento di 490mila euro è destinato alla prevenzione dell'obesità e dei disturbi relazionali nei più piccoli, a partire dai 18 mesi



TOSCANA — Due progetti destinati ai bambini, uno per la prevenzione del sovrappeso e uno per individuare precocemente i disturbi relazionali e della comunicazione, sono stati finanziati dalla Regione con uno stanziamento da 490mila euro. La giunta regionale toscana ha confermato i fondi per i progetti presentati dall’assessore al diritto alla salute Simone Bezzini.

Il progetto per prevenire l’eccesso di peso è nato nel 2011, e all'epoca prevedeva la valutazione dei bambini al decimo anno. Dal 2017 il progetto ha anticipato valutazione e presa in carico a 6 anni, con monitoraggio e controlli annuali fino a 14. Non solo: per favorire l’attività fisica e la promozione di corretti stili di vita dei soggetti in sovrappeso o obesi ha introdotto la possibilità, per i pediatri, di rilasciare ai propri assistiti e su richiesta della famiglia, una volta l'anno e senza oneri a loro carico, la certificazione per effettuare attività sportiva non agonistica.

Nel corso del 2023 sono già 2.155 i controlli periodici effettuati ed altri 1.167 sono previsti fino alla fine di Dicembre. Sono stati rilasciati 1.294 certificati per attività sportiva non agonistica ed altri 723 sono attesi fino al 31 Dicembre.

Per quanto riguarda invece i disturbi della comunicazione e della relazione è prevista la compilazione di un test cartaceo per l’eventuale identificazione del disturbo, e da lì avviare un percorso di presa in carico del bambino. L’attività di screening si svolge a 18 mesi di età e da Gennaio ad ora ne sono già stati effettuati più di 12mila. Più di altri 6mila saranno effettuati prima che si concluda l’anno.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno