Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Attualità martedì 23 marzo 2021 ore 21:35

Vaccini Covid, prenotazioni aperte per le persone fragili

Sono disponibili 15mila dosi di siero Moderna. Per gli ultraottantenni 50mila dosi Pfizer. Per i volontari della protezione civile 1000 dosi al giorno



TOSCANA — A partire dalle 19 di oggi le persone con elevata fragilità (estremamente vulnerabili e/o con disabilità gravi) che abbiano già effettuato la registrazione sul portale web regionale potranno prenotare il vaccino contro il Covid-19 utilizzando lo stesso sito, https://prenotavaccino-sanita-toscana.it. Le agende rimarranno aperte fino a esaurimento della nuova fornitura arrivata in Toscana del siero Moderna, 15mila dosi. 

Finora sono 65mila le persone vulnerabili che si sono registrate sul portale fino al 19 Marzo. Le registrazioni effettuate invece dal 20 marzo in poi sono ancora in fase di verifica e quindi i diretti interessati non possono, per ora, accedere alla prenotazione.

Rimane valido l’appuntamento per le persone estremamente vulnerabili che sono già state contattate direttamente dalle aziende sanitarie per la somministrazione del vaccino.

La Regione invita le persone fragili che stanno facendo una terapia con un farmaco immuno-soppressore o biologico (particolarmente frequente nelle categorie delle malattie neurologiche, oncologiche, immunitarie e trapiantati) a consultare preventivamente il proprio centro medico di riferimento per valutare se si trovano nella situazione fisica ideale per la vaccinazione.

Fino a oggi, in Toscana, sono state vaccinate 12mila persone estremamente vulnerabili, contattate direttamente dalle aziende sanitarie ospedaliere e territoriali che le hanno in carico. Le patologie interessate sono indicate dal piano nazionale e riportate anche sul sito regionale. Le prenotazioni sono aperte solo per le persone affette dalle patologie previste nella categoria dell’elevata fragilità, mentre per i loro conviventi e/o caregiver (badanti) verrà aperto successivamente un nuovo canale sul portale per la vaccinazione con AstraZeneca. I conviventi e/o caregiver indicati in fase di registrazione, in relazione alle patologie per le quali il piano nazionale prevede anche la loro vaccinazione, sono circa 20mila.

Le richieste di vaccinazione pervenute da persone con elevata fragilità sono state divise in tre gruppi:

1) il primo gruppo raccoglie le registrazioni complete: le persone che ne fanno parte potranno accedere subito alla prenotazione fino a esaurimento dosi. Ciascuna di loro, per effettuare la prenotazione, dovrà inserire il codice ricevuto via sms al momento della registrazione. Si ricorda che le dosi al momento disponibili sono solo 15mila. Per coloro che non riusciranno a prenotarsi per esaurimento delle dosi, saranno aperte ulteriori agende quando arriveranno le nuove forniture;

2) il secondo gruppo riguarda le persone che hanno dichiarato di essere impossibilitate a muoversi: anche loro hanno ricevuto un sms che conferma la presa in carico della richiesta e verranno ricontattate dalle aziende sanitarie per la vaccinazione a domicilio in tempi brevi;

3) il terzo gruppo riguarda le richieste in fase di verifica da parte delle aziende sanitarie, ospedaliere e territoriali: si tratta di persone che non hanno potuto indicare un codice di esenzione, compilare altri campi o che hanno lasciato le domande incomplete. Si tratta di situazioni molto diverse tra loro che necessitano di essere verificate una per una. Chi rientra in questa categoria non può usufruire dell’apertura di oggi delle prenotazioni ma ha ricevuto comunque un sms di conferma della presa in carico della richiesta, in attesa dell’esito dei controlli da parte delle aziende sanitarie. Se l’esito sarà positivo, riceverà un nuovo sms di aggiornamento in occasione delle prossime aperture delle agende con il vaccino Moderna.

Ultraottantenni

In Toscana sono già in fase di consegna anche 46mila dosi di vaccino Pfizer, tutte destinate a vaccinare altrettanti ultraottantenni entro domenica 28 Marzo. Con le prossime nuove forniture la Regione punta a effettuare almeno 120mila somministrazioni entro Pasqua.

Volontari della protezione civile

Il presidente della Regione Eugenio Giani ha annunciato che mille dosi al giorno saranno riservate alla vaccinazione dei volontari delle associazioni di protezione civile impegnati in attività di soccorso.

"La Regione ha chiesto alle centrali delle organizzazioni di volontariato di fornire i nominativi di coloro che effettivamente svolgono funzioni di soccorso, perché la circolare ministeriale parla di mezzi di soccorso e di funzione di soccorso - ha spiegato Giani - Per la vaccinazione di questi persone indicate dai responsabili territoriali di Misericordie, Pubbliche Assistenze, Croce Rossa e così via metteremo a disposizione mille vaccini al giorno. Finora alle associazioni di volontariato abbiamo consegnato 13mila dosi. Con questo metodo sono convinto che a breve tutti coloro che ne hanno diritto, in funzione della mansione ricoperta, saranno vaccinati".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A segnalare il corpo sulla battigia un surfista che si trovava sulla spiaggia di Lacona. Il cadavere sarebbe stato nel mare per oltre sei mesi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità