Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE17°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Nel villaggio di Lzyum, dove non c'è più una sola casa rimasta in piedi. Olga: «Anche il nostro liceo distrutto dai russi»

Attualità giovedì 24 marzo 2022 ore 10:50

La sposa è russa e la sua testimone di Kiev

Foto del matrimonio pubblicata dal sindaco di Cavriglia

Messaggio di pace e speranza da un matrimonio celebrato dal sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni. Il suo racconto carico di emozione



CAVRIGLIA — La guerra in Ucraina dopo l'invasione della Russia ha trovato un segno tangibile di speranza in provincia di Arezzo, esattamente a Cavriglia. Ed è proprio il sindaco Leonardo Sanni o Degl'Innocenti a spiegarne il motivo, con un lungo post su facebook del quale riportiamo alcuni estratti, nel quale racconta quanto avvenuto ieri. Ossia un matrimonio di una sposa russa con testimone l'amica ucraina.

"Da un mese a questa parte non dormo quasi più la notte. Mille pensieri mi passano per la testa, non riposo, mi sveglio angosciato come tutti e osservo smarrito in tv le notizie che arrivano dal fronte ucraino. La guerra nel cuore d'Europa mi lascia senza respiro.  

Oggi però un raggio di sole ha squarciato il pomeriggio; voglio raccontarvi una breve storia che mi ha fatto emozionare e nel contempo ritrovare ossigeno, respiro, speranza, un'ora di pace. Ho avuto infatti l'onore di sposare questo pomeriggio nella Sala del Consiglio Comunale di Cavriglia l'amico Franco Pampana con la sua dolce consorte Galina Karpovich, cittadina russa nata a San Pietroburgo. Mentre celebravo il rito era fortissima l'emozione di tutti. Ma in questo pomeriggio assolato d'inizio primavera, tra amici e parenti, c’era qualcosa di speciale nell’aria: due occhi erano più commossi di tutti gli altri, quelli di Liliia Vegera, testimone di nozze della sposa oggi italiana ma originaria di Kiev.  

Ho pensato all'amicizia così profonda e così forte che lega queste due donne così vicine in questa Sala Comunale e per ragioni politiche adesso purtroppo così lontane, Galina e Liliia, di provenienza russa ed ucraina, al loro dolore reciproco nel vedere due nazioni sorelle gemelle l’una contro l’altra, in un momento storico in cui la Russia sta tentando di annientare e sottomettere l'Ucraina".

Ed ha concluso "Galina e Liliia sono il simbolo che un mondo diverso è possibile, che non esistono confini politici e distanze economiche tra due amiche o tra due persone che si amano".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'hanno trovato nella notte accasciato su una panchina. Sul posto carabinieri e soccorritori del 118. E' stato intubato, poi la corsa in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità