Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:FIRENZE16°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 25 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Atleta iraniano di MMA prende a calci ragazza che non indossa il velo

Attualità mercoledì 24 marzo 2021 ore 20:36

Bekaert, ora spunta la possibilità Invitalia

La sindaca Giulia Mugnai alla Bekaert di Figline

La soddisfazione di Giulia Mugnai per la prospettiva di risorse pubbliche: “è una novità importante che potrebbe garantire una risposta più solida”



FIGLINE E INCISA — Giulia Mugnai tira le sue conclusioni al termine dell'incontro in videoconferenza al il Ministero per lo Sviluppo economico per discutere della vicenda Bekaert. All'incontro, oltre al Ministero, alla Regione Toscana e ai sindacati, era presente anche Invitalia, che ha manifestato la possibilità di un proprio intervento (e quindi di risorse pubbliche) nel processo di reindustrializzazione. A questo proposito, durante la discussione sulla reindustrializzazione dello stabilimento di Figline, è nuovamente emerso l'interessamento di due diversi soggetti: Trafilerie Meridionali e il gruppo Jindal

“Quella di Invitalia è una novità importante che potrebbe garantire una risposta più solida per la ripartenza – commenta la sindaca - Al tempo stesso Bekaert ha ribadito di non voler accettare ulteriori proroghe degli ammortizzatori, dando l'ennesimo schiaffo al territorio, ai lavoratori e a tutte le Istituzioni”.

“Come Comune – precisa Mugnai - abbiamo chiesto e chiediamo al Governo che si faccia garante di una soluzione vera e concreta per lo stabilimento, attraverso un progetto serio di reindustrializzazione e la costruzione di un sistema di ammortizzatori sociali che eviti i licenziamenti e permetta il pieno riassorbimento degli oltre 120 lavoratori ancora in carico alla vertenza”.

Il tavolo sarà riaggiornato fra 3 settimane, durante le quali il Ministero lavorerà sui piani industriali.

“Serve subito un'azione del Governo nazionale affinché nel nostro stabilimento si torni a produrre conclude la sindaca - Senza la reindustrializzazione il nostro territorio sarebbe condannato ad un profondo impoverimento di tutto il tessuto economico e sociale”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno