Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE16°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro Bakhmut deserta, tra colpi di artiglieria e carri armati. Qui il centro della battaglia per il Donbass

Cronaca giovedì 15 novembre 2018 ore 11:15

Fa il pieno gratis per ventisei volte

Nei guai un uomo dopo che i carabinieri hanno scoperto che utilizzava le tessere aziendali della ditta da dove era stato licenziato



MONTEVARCHI — Pieni di carburante gratis con tessere aziendali: smascherato dai cc

Montevarchi - I carabinieri della Stazione di Levane hanno eseguito nella giornata di ieri la misura cautelare dell’obbligo di dimora con permanenza notturna, ai danni di un artigiano di 46 anni, albanese.

I militari hanno verificato come l’uomo avesse sottratto delle tessere utilizzabili per effettuare il rifornimento di carburante, di proprietà di una nota azienda locale dalla quale era stato licenziato poco tempo prima

Le tessere venivano utilizzate per effettuare il rifornimento dei veicoli aziendali e conservate all’interno della sede dell’azienda stessa alla fine della giornata lavorativa: proprio in quel momento è entrato in azione il malvivente che ha sottratto le schede carburante e le ha utilizzate per rifornire la sua auto, per poi riporle all’interno dei vani dei veicoli della ditta, dai quali le aveva sottratte.

Tutto ciò si sarebbe verificato, secondo quanto accertato dai militari dell’arma, per almeno ventisei volte, con un danno per la ditta di circa cinquemila euro.

L’intera attività posta in essere dagli inquirenti è partita da un semplice controllo stradale effettuato dalla pattuglia del nucleo radiomobile della Compagnia carabinieri di San Giovanni Valdarno, che accortasi della insolita presenza di una scheda carburante di tipo aziendale all’interno del veicolo privato del cittadino albanese chiedevano spiegazioni: alla richiesta dei militari l’artigiano rispondeva di essere stato incaricato dal datore di lavoro di approvvigionare carburante per la giornata successiva.

Successivi accertamenti nell’azienda permettevano di riscontrare come l’ormai ex datore di lavoro non avesse in alcun modo incaricato il soggetto in questione spiegando, peraltro, di averlo licenziato tempo prima per comportamenti inadeguati tenuti dallo stesso durante il lavoro.

I carabinieri dunque, sulla scorta degli elementi emersi, hanno monitorato l’ex dipendente albanese sia mediante servizi specifici, sia con indagini tecniche, acquisendo inoltre le riprese delle telecamere di sicurezza installate presso le stazioni di servizio dove il malvivente l’uomo effettuava i rifornimenti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'hanno trovato nella notte accasciato su una panchina. Sul posto carabinieri e soccorritori del 118. E' stato intubato, poi la corsa in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Monitor Consiglio

Cronaca

Attualità

Cronaca