Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 14:09 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 14 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
M5s, Conte: «Cambierà il linguaggio, per me onorevoli non è una parola diffamatoria»

Attualità sabato 31 gennaio 2015 ore 10:42

E il Vernacoliere lanciò la "sfida" ai musulmani

Dopo la strage a Charlie Hebdo il giornale satirico livornese dedica la copertina al "rapporto" tra cristiani e musulmani. Ma senza citare Maometto...



FIRENZE — Lo avevano preannunciato. Dopo la tragedia parigina di Charlie Hebdo anche il Vernacoliere ha deciso di dedicare un suo numero ai rapporti con l'Islam e il mondo musulmano. Scherzando con le due religioni e mischiandole alla politica, ma senza citare esplicitamente Maometto.

E così, per rendere omaggio alle vittime degli attentati di Parigi, il mensile satirico lancia la sfida a "chi ce l'ha più grosso" proprio tra i musulmani e i cristiani (rappresentati in particolare da Salvini e dallo storico slogan della Lega).

Una risposta, insomma, coerente con la propria storia, come sottolineato in un video editoriale del direttore Mario Cardinali. “Cosa ci combina – scrive nell’editoriale dal titolo ‘Col fanatismo non si ragiona’ - il dover allora per forza anche noi sbeffeggiare il loro Maometto? Ché sembra divenuto questo, oggi, il criterio obbligatorio della nostra libertà, a sentire altri fanatici nostrani, integralisti e fascio-razzisti cattolici per i quali guai a far satira sui santi loro, ma vile è invece chi non sbeffeggia il profeta dell’Islam”.

Cardinali rivendica la propria linea editoriale: “Noi del Vernacoliere, che pure siam noti per far satira su papi e preti, non abbiamo mai neppure sbeffeggiato il Cristo, come neanche altri profeti d’altre religioni”. Insomma, non è necessario “dover offendere per forza il sentimento religioso dei credenti”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il recupero dell'uomo ferito è stato difficilissimo perché è caduto in una zona difficile da raggiungere e dove non c'era segnale telefonico
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

CORONAVIRUS

Attualità