Toscana Media News quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5865 del 8.03.2012.
FIRENZE
Oggi 21°33° 
Domani 22°33° 
Un anno fa? Clicca qui
mercoledì 26 giugno 2019

Politica giovedì 04 giugno 2015 ore 17:25

Salvini non molla Viareggio

Il leader della Lega farà un'altra tappa nella città per sostenere il candidato a sindaco leghista lasciato fuori dal ballottaggio. Battaglia legale



VIAREGGIO — "Incredibile alle elezioni comunali di Viareggio, dove il candidato della Lega è stato escluso dal ballottaggio per 31 voti. Verbali in bianco, conteggi sbagliati, gravi errori e vizi formali. Il giudice che presiede l'ufficio elettorale dichiara: è un disastro totale. domani pomeriggio a Viareggio ci vado, personalmente, e andrò fino in fondo alla questione, alla faccia di quelli che vorrebbero prendere i cittadini per fessi". Questo è quello che Matteo Salvini ha scritto sulla sua pagina Facebook riferendosi alle verifiche elettorali.

Il leader Carroccio venerdì 5 giugno alle 15.30, presso Centro Congressi Principe di Piemonte, per incontrare i giornalisti in merito alla verifica elettorale e del ricorso al Tar annunciato dal candidato sindaco Massimiliano Baldini. Con Matteo Salvini ci sarà anche Claudio Borghi e il segretario Lega Nord Toscana, Manuel Vescovi, entrambi eletti consiglieri regionali nell'ultima tornata elettorale. 

Il candidato a sindaco Baldini si dichiara estremamente convinto delle sue ragioni.

"Anche questa mattina è continuata l'attestazione di irregolarità e/o nullità dei verbali di numerose sezioni -  ha dichiarato Baldini all'Ansa - Tanto è vero che le sezioni interessate sono ben 14 su 63, di cui 11 assolutamente gravi e tali da costituire presupposto di possibile invalidazione del procedimento elettorale ancor prima del riconteggio del voto". 

"Ho provveduto  a formalizzare le eccezioni - ha continuato Baldini - e ringrazio non solo tutte le liste a me collegate per l'adesione ai rilievi di nullità ma anche il Movimento Cinque Stelle, Viareggio Insieme e Viva Viareggio Viva, liste collegate ai candidati sindaci Zanni, Santini e Poletti, per aver aderito e condiviso le medesime eccezioni". 

"A prescindere dai rilievi di nullità verbalizzati all'Ufficio Centrale - ha detto Baldini - anche la mera verifica dei verbali ha già evidenziato che i conti non tornavano ed il distacco si è ulteriormente ridotto da 31 a 27 voti rafforzando i presupposti del ricorso. Figuriamoci cosa succederà quando il Tar ci farà aprire i plichi con le schede di voto per il riconteggio. Stasera alle 21 saremo tutti alla Circoscrizione Marco Polo per raccogliere testimonianze di voti mancanti e di irregolarità/ nullità ai seggi, dopodiché depositeremo urgentemente il ricorso al Tar chiedendo la sospensiva ed il riconteggio". "Ho provveduto altresì a richiedere con urgenza la copia dei verbali dell'Ufficio Centrale al Comune di Viareggio - conclude il candidato a sindaco legjista - E' ovvio che se non dovessero provvedere a consegnarmeli, azionerei un articolo 700 c.p.c. davanti il tribunale civile e, se necessario, ogni altra azione a tutela dei diritti miei e della mia coalizione, ivi compreso la richiesta di risarcimento danni ove pregiudicato da tale carenza. Mi auguro che così non sia e che già domattina gli uffici del Comune di Viareggio provvedano a consegnarmi i verbali".



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità