Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 12:15 METEO:FIRENZE16°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 25 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella tra i primi al seggio a Palermo a votare per le elezioni

Cronaca venerdì 13 gennaio 2017 ore 12:00

Furti di gasolio, gli agricoltori dormono in serra

Ancora furti di gasolio e razzie di ortaggi nelle aziende agricole del Brentino, tra Massarosa e Viareggio. Problema già segnalato alla prefettura



VIAREGGIO — E’ servito a poco l’appello, ed il successivo incontro con la Prefettura, da parte degli agricoltori di Massarosa e Viareggio che avevano denunciato, anche lo scorso dicembre, la situazione sempre più insostenibile che stanno vivendo. I furti non accennano a placarsi e così anche la rabbia delle imprese agricole lasciate sole a difendersi da raid notturni e vandalismo. 

E gli imprenditori, come tutta risposta, hanno iniziato a dormire in azienda. Non solo furti di ortaggi e prodotti agricoli pronti per la vendita, le aziende hanno subito anche danni strutturali ed economici: i ladri hanno strappato i tubi di conduzione delle caldaie per estrapolare il rame da rivendere sul mercato nero mettendo a rischio a causa delle basse temperature alcune delle produzioni invernali floricole ed orticole tipiche. 

Ma si registrano danneggiamenti anche alle recinzioni e alle copertura delle serre quando i ladri trovano le porte sbarrate. “L’incontro con la Prefettura non ha ancora sortito gli effetti che ci erano stati preannunciati. La videosorveglianza non è ancora stata attivata ed i tempi non sembrano certo. – analizza Cristiano Genovali, presidente Coldiretti Lucca che come molti altri imprenditori ha subito un nuovo furto – I furti e le visite nelle nostre aziende sono all’ordine del giorno. Non ce la facciamo più. Ci costringono all’autodifesa. Io da stanotte dormirò in azienda e così altri colleghi”.

I furti nelle aziende agricole di prodotti agricoli e bestiame ma anche di gasolio e rame, utensili e materiali, sono diventati, negli ultimi anni un fenomeno molto diffuso in Versilia ed in Toscana. A pagare il prezzo più alto sono le aziende e le serre isolate: l’oscurità e la mancanza di controlli giocano a favore di ladri e vandali. 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
E' morto sul posto nonostante i tentativi di rianimazione il ragazzo di 26 anni alla guida dell'auto coinvolta nel drammatico incidente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Cronaca

Politica

Attualità