Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE10°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 04 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Davide Giri ucciso a New York, il dottorando italiano è stato accoltellato

Attualità mercoledì 07 maggio 2014 ore 19:08

Aeroporti, Rossi: ''Basta con i localismi"

Servizio di Tommaso Tafi

Il governatore invita i soci pubblici di Pisa a favorire la costituzione della holding con Firenze. Argentini pronti a una nuova offerta per Sat



FIRENZE — Dopo che nei giorni scorsi i soci pubblici di Sat, la società che gestisce l'aeroporto di Pisa, avevano bocciato l'offerta di 13,15 euro ad azione arrivata dalla società argentina Corporacion America, il referente in Italia del magnate armeno Eduardo Eurnekian, Roberto Naldi, ha fatto sapere di esser pronto a rivedere l'offerta al rialzo. 
Una novità che potrebbe sbloccare l'impasse in cui rischiava di finire l'idea di realizzare di una holding unica in grado di gestire in maniera sinergica i due scali toscani, a causa dei veti incrociati di pisani e fiorentini.
Impasse cui ha dato una sferzata anche il governatore della Toscana, Enrico Rossi, che durante l'ultima riunione di Giunta ha fatto approvare una delibera in cui si chiede al consiglio di dare il via libera alla cessione del 16,9% delle quote di Sat attualmente in mano alla Regione.
Un'accelerazione che ha mandato su tutte le furie il sindaco di Pisa e presidente del patto di sindacato tra i soci pubblici, Marco Filippeschi, che vorrebbe maggiori rassicurazioni sul futuro sviluppo degli scali. Rossi ha motivato la sua decisione sottolineando che "non ci si può chiudere nei localismi" e ha aggiunto di aver invitato Corporacion America a "presentare le linee guida del piano strategico per le società Sat e Adf".
Naldi, dal canto suo ha dettato i tempi: “Una volta finalizzato il processo delle Opa - ha detto il Presidente di Corporacion America Italia - pensiamo che il management di Sat e di Adf insieme con noi dovranno predisporre un masterplan dell’integrazione, e un business plan che sia finalizzato alla creazione del sistema aeroportuale toscano come unico soggetto controllante. Questi andranno presentati ai Cda di entrambe le società, discussi, approvati, e andranno sottoposti all’approvazione dei soci”.
Gli argentini propendono al momento per una fusione tra le due società, ma "se si decidesse di scegliere la strada della holding - ha concluso Naldi - Noi abbiamo bloccati in banca 175 milioni per finanziare l'operazione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono stati fatti scendere da un'auto che poi è fuggita via a forte velocità. Uno dei due è in fin di vita, l'altro ha fratture in tutto il corpo
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca