Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:36 METEO:FIRENZE16°29°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 30 settembre 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
L'arrivo di Chiara Ferragni all'ospedale Fatebenefratelli per far visita a Fedez

Sport martedì 11 aprile 2023 ore 17:00

Al Giro di Sicilia Albanese secondo, Ulissi terzo

Vincenzo Albanese
Vincenzo Albanese
Foto di: Maurizio Borserini

il neozelandese Finn Fischer Black vince la prima tappa ma il podio parla toscano. Presente anche il Team Corratec di Montecatini Terme



AGRIGENTO — Ad Agrigento amano le corse fin da quando l’antica Akragas era famosa tra le città della Magna Grecia per allevare cavalli spesso imbattibili nelle gare che si svolgevano a Corinto, a Delfi o durante la 76° Olimpiade, quando la quadriga di Terone arrivò davanti a tutti. Con il passare dei secoli nei dintorni della città siciliana la passione per le competizioni è rimasta ma oggi la bicicletta ha sostituito il cavallo. A dimostrazione del forte legame tra il ciclismo ed Agrigento basta ricordare il Mondiale del 1994 che si concluse con la vittoria del francese Luc Leblanc davanti al nostro Claudio Chiappucci o le tante volte in cui il Giro d’Italia è arrivato nella città siciliana, con le vittorie di Guido Carlesi, di Giuseppe Saronni, di Riccardo Riccò o del cecinese Diego Ulissi nell’edizione del 2020.

Diego Ulissi era presente anche stamani alla partenza della Marsala-Agrigento, prima tappa del rinnovato Giro di Sicilia, breve corsa a tappe in programma in questi giorni sulle strade della grande isola che il fato ha piazzato al centro del Mediterraneo, definita da Sigmud Freud “un’orgia inaudita di colori, di profumi, di luci, una grande goduria”.

Diego Ulissi ce l’ha messa tutta ma non è andato oltre il terzo posto dietro al vincitore di giornata Finn Fisher Black ed è stato preceduto nella volata dei battuti da un altro ragazzo che vive in Toscana, il reggellese Vincenzo Albanese, oggi alla sua prima gara stagionale, tornato finalmente alle corse dopo un serio infortunio che fino ad oggi gli aveva impedito di esordire in sella alla sua bicicletta.

Albanese aveva una gran voglia di tornare a far fatica sui pedali e lo avevamo capito dalle dichiarazioni rilasciate ieri “Come sto? Sto come un bambino alla vigilia di Natale: felicissimo, pronto a scoprire cosa troverà sotto l’albero. Sono davvero troppo, troppo contento di tornare a correre perché questo periodo bruttissimo è stato molto lungo ed è stato complicato. Ho voglia di correre e soprattutto sto benissimo: ho sensazioni ottime, che raramente ho sentito negli ultimi anni e sono convinto che già in Sicilia sarò davanti per giocarmi la vittoria. So perfettamente che da qui a ottobre dovrò cercare di sfruttare ogni occasione per provare a fare risultato ma sono molto ottimista, per me e per la squadra. Perché siamo tutti pronti e convinti. Davanti abbiamo delle settimane importantissime, che ci porteranno a un Giro d’Italia dove sono certo che la Eolo Kometa sarà protagonista: vedrete. Siamo pronti, sono pronto. E se guardo indietro a questi mesi in cui sono stato costretto a stare fermo, mi viene in mente solo una parola: grazie. Grazie ai medici, ai preparatori, ai direttori sportivi, a Ivan, Fran e Alberto: la squadra mi è stata vicinissima, non c’è stato un giorno senza che qualcuno mi chiamasse per chiedermi come stavo. Questa vicinanza non è normale, non succede in tutte le squadre: la Eolo Kometa mi ha fatto vedere quanto tiene a me, e io ho voglia di restituire tutta questa fiducia”.

Con il secondo posto di oggi Vincenzo Albanese è ancora più consapevole delle proprie forze e l’infortunio di inizio anno appare per fortuna definitivamente archiviato.

Domani è prevedibile un arrivo in volata ma già dopodomani la tappa che si conclude a Termini Imerese sembra proprio disegnata per l’atleta di Reggello.

Anche Diego Ulissi è atteso tra i protagonisti dei prossimi giorni potendo contare sui compagni della UAE Emirates, una delle squadre più forti del circuito WolrdTour.

Infine il Team Corratec, squadra con base a Montecatini Terme e toscanissima fino all’osso.

Oggi il suo portacolori Valerio Conti è giunto sesto ma la compagine di Serge Parsani ha voglia di dare battaglia e di raccogliere un buon risultato, in attesa di poter debuttare al Giro d’Italia in programma dal prossimo 6 maggio.

Insomma, Vincenzo Albanese, Diego Ulissi ed i ragazzi del Team Corratec sono arrivati in Sicilia non solo per prendere il vento in faccia.

Vedremo cosa saranno capaci di fare, vedremo.

Marco Burchi
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno