Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:FIRENZE12°19°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
mercoledì 12 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Raid su Gaza distrugge edificio di 12 piani, il momento del crollo

Cronaca martedì 21 marzo 2017 ore 09:26

Appalti pubblici irregolari per 187 milioni

Il comandante delle Fiamme Gialle in Toscana Carbone ha fatto un bilancio dell'attività 2016. Scoperti 658 evasori totali e mille lavoratori in nero



FIRENZE — Lotta all’evasione fiscale, tutela della spesa pubblica, contrasto alla criminalità economica e finanziaria dall’antiriciclaggio all’anticorruzione, repressione dei traffici illeciti: sono questi i principali settori di intervento della Guardia di Finanza in Toscana.

Nel 2016 sono stati smascherati 658 evasori totali; 649 le persone denunciate per reati di tipo tributario e mille quelle sorprese a lavorare senza alcun tipo di copertura contrattuale o contributiva.

La Finanza ha scoperto appalti pubblici irregolari per un totale di 187 milioni di euro e danni erariali commessi ai danni di pubbliche amministrazioni per 118 milioni. Sul fronte degli appalti pubblici, l'incremento è stato del 2.600 per cento.

Più di ottanta milioni di euro sono stati confiscati alla criminalità organizzata con quasi mezza tonnellata di sostanze stupefacenti messe sotto sequestro.

Venti gli arresti per reati di tipo finanziario.

Per quanto riguarda l'intramontabile mercato dei marchi contraffatti, i finanzieri hanno posto sotto sequestro 13 milioni e mezzo di prodotti con false griffes.

GEN. MICHELE CARBONE SU BILANCIO ATTIVITA' 2016 - dichiarazione
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A segnalare il corpo sulla battigia un surfista che si trovava sulla spiaggia di Lacona. Il cadavere sarebbe stato nel mare per oltre sei mesi
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità