Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:00 METEO:FIRENZE20°33°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 14 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Chelsea-Tottenham, lite furibonda a fine match tra Conte e Tuchel

Cronaca sabato 11 giugno 2022 ore 19:00

Nessun sopravvissuto fra i resti dell'elicottero precipitato

A perdere la vita il pilota e 6 imprenditori stranieri. Il velivolo era dato per disperso da tre giorni, dopo il decollo dall'aeroporto di Tassignano



APPENNINO TOSCO-EMILIANO — Alberi bruciati e detriti metallici, una scena compatibile con l'impatto di un elicottero, sono stati segnalati in mattinata sul monte Cusna, cima dell'Appennino reggiano, da un escursionista. Sul posto, tra i rifugi Battisti e Segheria, si sono presto dirette varie squadre, sia via terra sia in elicottero, che ormai da tre giorni erano impegnate nelle ricerche dell'elicottero con 7 persone a bordo scomparso dai radar il 9 Giugno, dopo il decollo dall'aeroporto di Tassignano (Capannoli), alle porte di Lucca. Una volta raggiunto il luogo, piuttosto impervio, si è avuta la conferma di quanto si sperava non fosse avvenuto, un tragico schianto

Il Soccorso Alpino sul luogo dello schiano

Tra i rottami sono stati subito individuati i corpi senza vita di 5 vittime dell'incidente, dopo qualche ora sono stati trovati anche i resti dei due che mancavano all'appello.

Il 9 Giugno l'Appennino era sferzato da forti temporali. Dopo la segnalazione di scomparsa dell'elicottero, le ricerche si erano presto concentrate fra la Garfagnana e il Modenese, da Pievepelago a San Pellegrino in Alpe, zona in cui il telefono cellulare di un passeggero aveva emesso i suoi ultimi segnali.

L'elicottero, un AW119 Koala impiegato come elitaxi, era diretto nel Trevigiano. Nell'incidente sono morti il pilota, il 33enne padovano Corrado Levorin, e 6 imprenditori del settore cartario, 4 di nazionalità turca e 2 libanesi: si tratta di Kenar Serhat, Cez Arif, Ilker Ucak, Erbilatug Bulent, Chadi Kreidy e Tarek El Tayak.

L'area dello schianto, sul greto del torrente Lama, è stata posta sotto sequestro e per le indagini procede la Procura di Reggio Emilia. Un altro fascicolo è stato aperto dalla Procura di Lucca. Là dove sono stati trovati i rottami dell'elicottero e le 7 vittime, una zona impervia a circa 1.900 metri sul livello del mare, sono intervenuti con uomini e mezzi l'Aeronautica Militare, la Guardia di Finanza e il Soccorso Alpino, oltre ai carabinieri di Castelnuovo Monti.

L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha a sua volta aperto un'inchiesta e disposto l'invio sul luogo dell'incidente di un proprio investigatore.

Il Soccorso Alpino della Toscana ha diffuso un video dell'area in cui sono stati trovati i resti dell'elicottero. Mentre l'Aeronautica Militare ha pubblicato sui suoi canali social una breve intervista al pilota che per primo ha sorvolato il luogo dell'incidente.



Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Elicottero disperso - L'area del ritrovamento
Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tragedia nella notte per un uomo di 54 anni, tedesco, che ha perso la vita dopo un volo da un'altezza di 3 metri circa. Vani per lui i soccorsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Cronaca