Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:FIRENZE19°27°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
sabato 18 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Napoli, bimbo caduto dal balcone: fiori sul marciapiede della caduta

Attualità mercoledì 09 giugno 2021 ore 21:47

AstraZeneca, ci risiamo, nuovi limiti in arrivo

Il Comitato tecnico scientifico sta elaborando nuove indicazioni per l'uso del siero dopo gli open day in cui è stato inoculato senza limiti di età



ROMA — Nei prossimi giorni il Comitato tecnico scientifico del governo potrebbe delineare una nuova strategia per l'uso del vaccino anti-Covid prodotto dall'azienda britannica AstraZeneca nella campagna vaccinale di massa, indicando di non utilizzarlo nelle persone al di sotto dei 30 o forse addirittura dei 40 anni.

Nei mesi scorsi, a seguito di alcuni rari casi di trombosi che si erano verificati in persone vaccinate con questo siero negli Stati Uniti e in Europa, l'Agenzia italiana del farmaco ne ha raccomandato la somministrazione dai 60 anni in su ma in alcune regioni (non in Toscana), durante gli open day (le giornate di vaccinazioni senza prenotazione), il siero di AstraZeneca è stato inoculato senza limiti di età, anche perchè l'autorità europea dei medicinali, l'Ema, li ha posti solo ai minorenni.

Ora però torna tutto in discussione: nei giorni scorsi una trombosi ha colpito a Genova una ragazza di 18 anni vaccinata con AstraZeneca e alcuni studiosi ne hanno contestato l'uso indiscriminato, soprattutto nelle fasce di età a basso rischio di sviluppare forme gravi di Covid-19 come i bambini e gli adolescenti. Di qui la decisione del governo di chiedere un nuovo pronunciamento del comitato tecnico scientifico.

Per la cronaca, dall'inizio di Maggio anche la Gran Bretagna, che ha vaccinato con AstraZeneca decine di milioni di cittadini, ha deciso di non somministrarlo più alle persone con meno di 40 anni per minimizzare il rischio di reazioni avverse gravi.

Peraltro è di oggi la notizia che a una donna di 34 anni, vaccinata con AstraZeneca a Genova il 27 Maggio scorso e ricoverata in ospedale a seguito di un forte mal di testa, è stato rilevato un livello basso di piastrine nel sangue e alcuni trombi nella parte venosa del circolo epatico. Che si tratti di una reazione avversa alla vaccinazione anti-Covid è ovviamente ancora tutto da verificare.


Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Non vedendo arrivare al lavoro la vittima, hanno contattato il fidanzato. Poi la notizia dell'incidente. Da stabilire la data dei funerali
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Salvatore Calleri

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità