Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 00:05 METEO:FIRENZE13°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 16 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Londra, Kate Middleton e la famiglia reale si affacciano dal balcone di Buckingham Palace

Attualità domenica 04 giugno 2017 ore 10:20

Case popolari, quattro milioni dalla Regione

Serviranno a finanziare la costruzione di 60 nuove case popolari a Massa, Prato e Montaione. La gara d'appalto sarà indetta entro fine anno



FIRENZE — Con tre diverse delibere, illustrate dall'assessore alla casa Vincenzo Ceccarelli, la giunta regionale ha stanziato oltre 4 milioni di euro destinati a finanziare interventi di edilizia residenziale pubblica. 

Secondo quanto riporta un comunicato stampa dell'ente, oltre 1,65 milioni di euro andranno al Lode di Prato, 1,38 a quello dell'Empolese Valdelsa e 1 all'Erp di Massa Carrara. 

Serviranno a realizzare complessivamente 60 alloggi: 31 in via Pisacane a Massa, 18 nella ex casa di riposo di Montaione e 11 in via Bologna a Prato.

A Montaione l'inizio dei lavori è previsto entro la fine di quest'anno e la loro conclusione entro la fine del 2020. 

A Prato il cronoprogramma prevede l'indizione della gara di appalto entro la fine di giugno e l'inizio dei lavori entro la fine di novembre, mentre per la loro ultimazione serviranno due anni. 

L'intervento che sarà gestito dall'Erp di Massa Carrara prevede la realizzazione del primo lotto che, oltre al milione di euro stanziato dal bilancio regionale, ne comprende altri 700.000 euro che derivano da economie dell'Erp e circa 1,5 milioni provenienti dal fondo sociale Erp, per un totale di quasi 3,2 milioni di euro.

La gara d'appalto sarà indetta entro fine anno e la durata massima dei lavori non dovrà superare i tre anni.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno