comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:20 METEO:FIRENZE6°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
domenica 17 gennaio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Calenda telefona in diretta, Mastella si alza e se ne va: lo scontro in diretta da Lucia Annunziata

Elezioni 2020 mercoledì 30 settembre 2020 ore 14:37

Comunali, Scanzi incontra Giani e vota Ralli

Andrea Scanzi, Eugenio Giani e Luciano Ralli - foto Andrea Scanzi da Facebook

In vista del turno di ballottaggio per il nuovo sindaco, lo scrittore e giornalista annuncia su Fb che voterà per il candidato del centrosinistra



AREZZO — A pochi giorni dal ballottaggio per l'elezione del nuovo sindaco di Arezzo fra il primo cittadino uscente sostenuto dal centrodestra Alessandro Ghinelli e lo sfidante appoggiato dal centrosinistra Luciano Ralli, lo scrittore e giornalista del Fatto Quotidiano Andrea Scanzi - fiero aretino di nascita e residenza - ha pubblicato un post su Facebook in cui racconta dell'incontro avuto con il neopresidente della Regione Toscana Eugenio Giani e delle proprie intenzioni di voto in vista del secondo turno del 4 e 5 Ottobre. La sua è un'indicazione di peso: in occasione delle regionali 2020, molti osservatori ritengono che le prese di posizione del direttore del Fatto Marco Travaglio e dello stesso Scanzi sul 'voto utile' a favore di Giani in Toscana e di Michele Emiliano in Puglia abbiano spostato migliaia di voti, contribuendo alla vittoria di entrambi contro i candidati del centrodestra.

"Conosco da anni Luciano - ha scritto Scanzi nel post - È stato il medico che ha seguito negli ultimi anni di vita mio nonno, e ne ricordo il garbo dimostrato in quei giorni (parecchio) difficili. Per me queste cose contano molto. Ralli è persona garbata e onesta. Sarebbe un ottimo sindaco".

"Non sentirete mai da me mezza parola negativa sul sindaco in carica Ghinelli - ha scritto ancora Scanzi - Alessandro è sempre stato con me correttissimo. Molto più dei renziani. È stato Ghinelli a conferirmi il Premio Civitas Aretii (di fatto le chiavi della città), è stato Ghinelli a credere nei Gaber Day e Pink Floyd Day da me ideati, è stato Ghinelli a creare Piazza Gaber su mia indicazione, è stato Ghinelli a scegliermi come uno dei testimonial di Arezzo Capitale della Cultura 2021. Per me il rapporto umano vale tutto e certe cose non le dimentico".

"È ovvio che domenica, al ballottaggio, voterò Luciano Ralli, perché ero e resto un uomo di sinistra - ha poi dichiarato Scanzi - e perché Ralli si è opposto da sempre al renzismo (pagandone le conseguenze). Credo che alla mia città farebbe bene un cambio di rotta, ma so già che lunedì pomeriggio Arezzo avrà in ogni caso un ottimo sindaco. E questo mi rincuora, perché Arezzo merita ogni fortuna. È un capolavoro totale, che talora dimentica di esserlo".

Per quanto riguarda Giani, Andrea Scanzi ha scritto di aver parlato con lui per alcuni minuti e di averne ricevuto una "bella impressione".  "Giani deve ora ripagare la fiducia di chi lo ha votato - ha però sottolineato il giornalista e scrittore - Se deluderà, sarò (saremo) i primi a farlo notare. Al tempo stesso, se attraverso i miei spettacoli e la mia attività potrò contribuire al rilancio culturale della mia splendida regione, come ho fatto in questi anni ad Arezzo e come spero di continuare a fare nei prossimi anni, ne sarò lieto. Come “artista”, va da sé, e senza alcun ruolo politico. Quelli non mi interessano, né mai mi interesseranno. Buon lavoro a Giani, buon voto agli aretini".

Qui sotto il link per leggere il testo integrale del post di Andrea Scanzi.

---

Ieri Eugenio Giani, neo-presidente della Toscana, era ad Arezzo. Non lo avevo mai visto, non ci eravamo mai scritti (né...

Pubblicato da Andrea Scanzi su Mercoledì 30 settembre 2020


Tag
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

L'EDITORIALE