Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:03 METEO:FIRENZE18°26°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
martedì 25 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Kenya, scene di guerriglia urbana: i manifestanti prendono d'assalto gli edifici del Parlamento
Kenya, scene di guerriglia urbana: i manifestanti prendono d'assalto gli edifici del Parlamento

Attualità martedì 26 marzo 2024 ore 18:20

Odontoiatria, raro intervento su un neonato di 20 giorni

Una equipe di specialisti ha rimosso un dente sovrannumerario: il piccolo aveva già un dente formato che stava uscendo



CORTONA — Un raro intervento odontoiatrico è stato eseguito all'Ospedale La Fratta su un neonato di appena 20 giorni per la rimozione di un dente sovrannumerario.

L'intervento, condotto da una équipe composta da anestesisti pediatrici e odontoiatri è servito ad estrarre un dentino, un incisivo inferiore, che stava provocando una lesione sulla lingua del piccolo e dolori alla madre durante l’allattamento.

Il piccolo, subito dopo la nascita, presentava già un dente formato che stava uscendo. L’estrazione - spiega la dottoressa Federica Rosadini, odontoiatra Asl Toscana Sud Est - è stata fatta a distanza di venti giorni per dargli il tempo di uscire fuori".

"L’estrazione - aggiunge Rosadini- non comporta problemi per la dentizione futura. Togliere il dente sovrannumerario era molto importante perché, essendo senza radice, era mobile e avrebbe potuto staccarsi rischiando di essere deglutito o, nella peggiore delle ipotesi, andare nelle vie respiratorie”.

"Questo tipo di intervento - sottolinea la dottoressa Alessandra Romagnoli, direttrice Rete Odontoiatrica Asl Toscana Sud Est- è stato possibile grazie alla presenza nella Asl di un medico specialista in anestesia pediatrica, la dottoressa Cristina Navarra, che ha permesso di creare proprio un percorso di cura dedicato per i piccoli di età inferiore ai 3 anni. Un servizio di eccellenza che l’Azienda svolge dal 2021. Tale possibilità evita la centralizzazione dei piccoli all'ospedale Meyer, con minore disagio per loro e i loro genitori”.

“L’anestesia su paziente neonatale richiede attenzioni particolari e una formazione ultraspecialistica, – spiega Navarra - La nostra équipe è formata in ambito anestesiologico pediatrico ed è 'itinerante', ovvero fornisce prestazioni in tutti gli ospedali, anche in quelli di prossimità, quindi vicini al domicilio del paziente. L’intervento è durato in tutto 30 minuti. Il piccolo è rimasto in osservazione fino all’assunzione della prima poppata e successivamente dimesso. Dopo una settimana è tornato per la visita di controllo in cui abbiamo riscontrato che la ferita era in via di guarigione".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno