Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:25 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
venerdì 07 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Omicidio Cerciello, la vedova in lacrime: «Questa sentenza non mi riporterà Mario»

Attualità venerdì 19 marzo 2021 ore 14:41

Covid, indice Rt nazionale fermo a 1,16

E' lo stesso valore della scorsa settimana. Ma l'incidenza del contagio è salita a 264 casi ogni centomila abitanti, sforando la soglia limite



ROMA — Come ogni venerdì l'istituto superiore di sanità ha fatto il punto sull'andamento dell'epidemia di Covid sulla base del nuovo monitoraggio dei dati inviati dalle regioni.

L'indice Rt di trasmissione del contagio (conteggiato nel periodo dal 24 Febbraio al 9 Marzo) è rimasto lo stesso del monitoraggio della scorsa settimana, 1,16. La situazione non è quindi migliorata ma neppure peggiorata anche se aumentano i casi di contagio che non sono riconducibili a un'altra persona positiva già conosciuta dai servizi sanitari e soprattutto aumenta la pressione gli ospedali: in Italia i malati di Covid occupano il 37% dei posti di terapia intensiva disponibili contro il 32 di venerdì scorso (il limite di sicurezza è 30) e in Toscana ieri si è arrivati al 41% contro il 37% di sette giorni fa (oggi però, per la prima volta dopo molte settimane, i ricoveri sul territorio regionale sono lievemente diminuiti).

Un altro elemento allarmante è l'ulteriore incremento di un altro parametro di riferimento, l'incidenza settimanale del contagio: nel periodo compreso fra il 12 e il 18 Marzo, sul territorio nazionale si è arrivati a registrare 264 casi di Covid ogni 100mila abitanti, superando quindi la soglia di sicurezza indicata dal decreto Draghi (250 casi ogni 100mila abitanti). La scorsa settimana il dato si era fermato a 225.

"In considerazione di questi dati è necessario attuare al massimo le misure di contenimento" hanno concluso i vertici dell'Istituto superiore di sanità.

Vedremo in serata se il ministro della salute Roberto Speranza decreterà per alcune regioni cambi di colore ovvero di zona di rischio Covid. In linea generale la situazione dovrebbe restare invariata con poche eccezioni: il Molise che potrebbe lasciare la zona rossa per tornare in arancione, la Sardegna che potrebbe lasciare la zona bianca, la Calabria che potrebbe andare in zona rossa.

La Toscana dovrebbe restare in arancione ma il governatore Eugenio Giani dovrà incrementare le zone rosse locali, aggiungendo alle province di Pistoia, Arezzo e Prato e ad alcuni Comuni isolati l'intera Versilia e l'Empolese Valdelsa.

Le ordinanze saranno disposte entro stasera.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il commissario per l'emergenza Covid Figliuolo: "Sarà un'apertura graduale visto il buon andamento della campagna vaccinale contro il Covid-19"
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità