Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:10 METEO:FIRENZE10°18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 22 aprile 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal 26 aprile torna la zona gialla e l'Italia riapre: cosa prevede il nuovo decreto

Attualità venerdì 08 gennaio 2021 ore 18:55

Emergenza neve, ancora disagi in Garfagnana e all'Abetone

Emergenza neve in Garfagnana e sulla montagna Pistoiese

Ripristinate entro stasera le ultime 800 utenze elettriche mandate in tilt dal maltempo. In lento miglioramento la situazione sulle strade



TOSCANA — Prosegue l’impegno della Regione, insieme al personale di altri enti e del volontariato, per far fronte alla situazione di disagio causata dalla neve caduta nei giorni scorsi in particolare in Garfagnana e sulla montagna pistoiese. 

Nei giorni scorsi la regione ha inviato sul posto, a seguito delle richieste dei Comuni e delle Province, due funzionari regionali della Protezione civile, 14 mezzi e un centinaio di volontari della Colonna Mobile della Regione Toscana, che sono stati dislocati tra la Garfagnana e l’Abetone.

I disagi causati dall’ondata di maltempo sono gravi: moltissimi alberi sono caduti e ora stanno intralciando la viabilità e isolando porzioni di territorio. E poi l’interruzione del servizio elettrico, con migliaia di famiglie rimaste al buio (e al freddo) già da sabato scorso. 

“La situazione viabilità si sta piano piano risolvendo - ha spiegato l'assessore regionale alla protezione civile Monia Monni - Tuttavia restano alcune zone difficili da raggiungere ma stiamo facendo del nostro meglio per risolvere. Per quanto riguarda la riattivazione della rete elettrica, nella giornata di oggi verranno ripristinate le ultime 800 utenze disalimentate, solo ieri erano 6.600. Inoltre Enel ha fornito, in totale, circa 130 generatori elettrici piccoli e altri 30 grandi, dislocati in tutto il territorio. La situazione più difficile è quella della Garfagnana, dove nei giorni scorsi si è recato anche il presidente Giani, insieme al quale stiamo monitorando costantemente l’evolversi degli eventi”.

L'assessore Monni ha quindi rivolto un ringraziamento ufficiale ai volontari della Protezione civile regionale che in questi giorni si sono messi a completa disposizione lavorando gomito a gomito con il personale dei vigili del fuoco, di Anas e di Enel e con i volontari delle associazioni locali. 

L'assessore ha ricordato anche il ruolo di coordinamento delle attività svolto dai funzionari della protezione civile, nella sala operativa e sul posto.

"Come in ogni situazione emergenziale, la macchina regionale, composta da tante donne e uomini mossi dalla solidarietà e dal pragmatismo, si sta dimostrando ben oliata e funzionante” ha concluso Monni.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La certificazione per recarsi nelle zone rosse o arancioni attesterà la vaccinazione contro il Covid, la guarigione o un tampone negativo. La durata
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità