Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE12°18°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 25 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo in Sicilia: auto travolte dal fango a Scordia, si cercano dispersi

Attualità lunedì 13 ottobre 2014 ore 10:31

Eni, sciopero per dire no alla chiusura

Protesta unitaria dei metalmeccanici per salvare la fabbrica di Stagno e contestare il Jobs act. Poi in corteo lungo l'Aurelia. Traffico rallentato



LIVORNO — Si sono ritrovati in trecento davanti ai cancelli della raffineria Eni di Stagno a Livorno, lavoratori sia diretti che delle ditte appaltatrici, per dire no alla sua chiusura. E dopo aver manifestato davanti allo stabilimento hanno raggiunto in corteo la sede del Comune, scandendo slogan contro il governo Renzi, il Jobs Act e il ridimensionamento dell'art.18.

La manifestazione è stata organizzata da Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm.

Fabrizio Musto, segretario provinciale Filctem Cgil, spiega che il mantenimento del sito produttivo di Livorno è prioritario: "Siamo nettamente contrari alla vendita della raffineria. Va mantenuta perché è un sito produttivo che ha tutte le caratteristiche per continuare a produrre e impiegare i 1200 lavoratori che impiega. Diciamo no anche all'ipotesi di trasformazione in polo logistico di stoccaggio. Questa e' la nostra posizione che porteremo a Roma il 23 al tavolo con il governo"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Tre gravi incidenti in poche ore si sono verificati nella giornata di oggi, due nell'Aretino e uno nel Senese. Sono tutti e tre ricoverati in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità