Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:50 METEO:FIRENZE10°21°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 25 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Cronaca lunedì 21 luglio 2014 ore 10:17

Eroina, hashish e coca, operazione Cantanapoli

Servizio di Tommaso Tafi

Smantellata dai Carabinieri una rete capillare per lo spaccio di droga. Coinvolte trenta persone, otto sono finite in carcere, nove ai domiciliari



FIRENZE — L'operazione, coordinata dal procuratore Giuseppe Creazzo, è stata condotta dai Carabinieri di Figline Valdarno e di Pontassieve, insieme a quelli di Prato, Pistoia e al Nucleo Cinofilo di Firenze.

Le indagini sono durate quasi tre anni e hanno portato alla luce una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti, individuando i clienti finali, alcuni dei quali avevano accumulato piu' di 20.000 euro di debiti per droga, i pusher e i rifornitori centrali, attivi soprattutto a Firenze, Campi Bisenzio, Prato e Montemurlo. 

In particolare i militari hanno documentato almeno un migliaio di cessioni di droga messe in atto da un gruppo di maghrebini che aveva scelto come territorio di spaccio località in provincia di Firenze e Prato.

Variegate le tecniche messe in atto dagli spacciatori per eludere le forze dell'ordine: un maghrebino, quando faceva le consegne, si faceva accompagnare dalla moglie perchè facesse da palo; ma a volte erano i clienti stessi ad avvisare i pusher della presenza dei Carabinieri, ricevendo in cambio un a dose di droga.

Oltre agli otto arrestati ci cono altre nove persone agli arresti domiciliari.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Politica