Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:FIRENZE17°25°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
lunedì 03 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Nel villaggio di Lzyum, dove non c'è più una sola casa rimasta in piedi. Olga: «Anche il nostro liceo distrutto dai russi»

Cronaca giovedì 04 dicembre 2014 ore 17:59

Raid in ospedale, in fiamme l'auto di un medico

L'atto vandalico all'esterno del Serristori. La Asl: "Gesto intimidatorio nel clima di polemiche riguardo al futuro della struttura valdarnese"



FIGLINE VALDARNO (FI) — L'auto, un suv, appartiene a Franco Franceschini, responsabile della chirurgia d'urgenza dell'ospedale di Santa Maria Annunziara, incaricato "di integrare le attività chirurgiche del Serristori" con quelle dell'ospedale di Ponte a Niccheri. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri che sono intervenuti sul posto, il veicolo sarebbe stato dato alle fiamme ieri nel parcheggio usando delle pasticche di diavolina come innesco. Le fiamme, partite da sotto la vettura, sono divampate nell'abitacolo e si sono estese alla parte anteriore destra del mezzo.

In una nota la Asl di Firenze parla senza mezzi termini di "atto intimidatorio" ed esprime condanna, qualunque "sia la matrice o il movente" dell'azione incendiaria aggiungendo che quanto accaduto "purtroppo si inserisce nel grave clima di polemiche innescate riguardo al futuro dell'ospedale valdarnese". "Un clima - prosegue una nota diffusa dall'Azienda - all'interno del quale alcune forze politiche ed alcune organizzazioni sindacali restano ostinatamente e immotivatamente convinte che sia in atto un processo di smobilitazione e smantellamento dell'ospedale valdarnese, un processo invece smentito dai patti territoriali firmati nel dicembre dello scorso anno dalla direzione dell'Azienda sanitaria di Firenze con tutti i sindaci della zona in accordo con l'assessorato al diritto alla salute della Regione Toscana". 

Di "gesto molto grave su cui voglio esprimere tutto lo sdegno dell'amministrazione comunale" ha invece parlato il sindaco di Figline e Incisa Valdarno Giulia Mugnai. "La violenza - spiega il primo cittadino - non è mai giustificata e simili metodi di intimidazione mafiosa non devono mai sostituirsi al confronto e alla dialettica. Al dottor Franceschini rivolgo la solidarietà e la vicinanza dell'Amministrazione e dell'intera comunità". 


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'hanno trovato nella notte accasciato su una panchina. Sul posto carabinieri e soccorritori del 118. E' stato intubato, poi la corsa in ospedale
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Adolfo Santoro

QUI Condoglianze



Qui Ambiente

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità