Questo sito contribuisce alla audience di 
Toscana Media News quotidiano online.
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:25 METEO:FIRENZE10°17°  QuiNews.net
Toscana Media News - Giornale Online
giovedì 13 maggio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lite Conte-Lautaro, il finto match di boxe ad Appiano

Attualità mercoledì 06 gennaio 2016 ore 12:00

Acqua, le bollette più care sono in Toscana

Pisa, Siena e Grosseto le città dove si spende di più per l'acqua, con aumenti del 7 per cento dal 2014. L'indagine sulle tariffe di Federconsumatori



FIRENZE — Il report annuale di Federconsumatori mette la maglia nera del caro-acqua a tre gestori toscani, quelli di Pisa, Siena e Grosseto. Secondo Federconsumatori le città con la bolletta più salata si trovano in prevalenza in Toscana: Pisa 442 euro, Siena 436, Grosseto 436, Firenze 402 come Prato e Pistoia, Carrara 396, Arezzo 392, Lucca 282. La bolletta dei toscani è quattro volte quella dei milanesi che spendono 106 euro.

Con la nuova delibera dell'Autorità per l'energia elettrica il gas ed il sistema idrico nel 2016 continueranno gli aumenti stimati sul 6 per cento.

Questi, in sintesi, i dati della 14esima Indagine nazionale sulle tariffe idriche e terza indagine nazionale sulle carte dei servizi di Federconsumatori, monitoraggio in tutte le città capoluogo sulle tariffe e sugli standard di qualità forniti agli utenti. 

Si confermano grandi differenze da città a città nella spesa annua 2015 di una famiglia media di 3 persone per un consumo annuo pari a 150 mc, dove la spesa media nazionale si attesta a 276 euro annui, per un costo medio al mc di 1,84 euro.

Rispetto alla spesa registrata nel 2014 si registra un aumento medio del +6,4 per cento pari a 16 euro a fronte di un inflazione che non supera il 0,1 per cento nell’anno appena trascorso. Per quanto riguarda il 2016 si prevedono aumenti analoghi a seguito della delibera approvata il 29 dicembre scorso per il periodo di regolazione 2016-2019 sulle tariffe dell’acqua. 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La Regione ha predisposto un calendario che prevede, dal 12 al 15 Maggio, l'apertura graduale delle agende. Ma scarseggiano i posti per i sessantenni
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Franco Bonciani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Sport